Bernhard von Lindenau

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bernhard August von Lindenau

Bernhard August von Lindenau (Altenburg, 11 giugno 1780Windischleuba, 21 maggio 1854) è stato un astronomo, giurista e politico tedesco, collezionista d'arte e filantropo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò giurisprudenza presso l’Università di Lipsia, lavorò quindi come funzionario del Ducato di Sassonia-Gotha-Altenburg dapprima ad Altenburg e dal 1801 a Gotha. In questo periodo incominciò ad interessarsi di astronomia presso l’osservatorio di Seeberg con Franz Xaver von Zach. Dello stesso osservatorio fu nominato direttore dal Duca Augusto di Sassonia-Gotha-Altenburg venendo in contatto con Carl Friedrich Gauss. Dal 1807 al 1813 pubblicò la rivista scientifica Monatliche Correspondenz zur Beförderung der Erd- und Himmels-Kunde. Dopo che l’osservatorio fu saccheggiato dai francesi nel 1813, prese parte alla guerra di liberazione come Aiutante Generale del Duca Carlo Augusto di Sassonia-Weimar-Eisenach.
Tra il 1815 ed il 1818 pubblicò una rivista di astronomia e scienze. Nel 1820 divenne Ministro e fece parte del Consiglio Privato a Gotha. Dopo la riorganizzazione dei ducati della Turingia nel Regno di Sassonia, fu dal 1827 al servizio di tale regno dapprima come membro del Consiglio Privato e successivamente, dopo la promulgazione della Costituzione, come Ministro sino al 1843[1]. Fece parte come membro onorario della American Academy of Arts and Sciences[2] e dell’Accademia Reale Olandese delle Arti e delle Scienze[3]. Donò alla città di Altenburg tutte le opere d’arte raccolte in vita, soprattutto opere del Rinascimento italiano, a condizione di creare un museo (il Lindenau-Museum) che, completato nel 1876, è tutt’oggi esistente.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

A Bernhard August von Lindenau la UAI ha intitolato il cratere lunare Lindenau[4] e l'asteroide della fascia principale 9322 Lindenau.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pasch: Lindenau, Bernhard von. In: Allgemeine Deutsche Biographie (ADB). Band 18, Duncker & Humblot, Leipzig 1883, S. 681–686.
  2. ^ Book of Members, 1780–2010: Chapter L - American Academy of Arts and Sciences
  3. ^ DWC - Koninklijke Nederlandse Akademie van Wetenschappen - Past Members, dwc.knaw.nl.
  4. ^ (EN) Cratere Lindenau, su Gazetteer of Planetary Nomenclature.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Primo Ministro del Regno di Sassonia Successore Flagge Königreich Sachsen (1815-1918).svg
Detlev von Einsiedel 1830-1831 Julius Traugott von Könneritz
Controllo di autorità VIAF: (EN39418848 · LCCN: (ENnb99146981 · ISNI: (EN0000 0001 1057 0865 · GND: (DE118780042 · BNF: (FRcb12173277x (data) · CERL: cnp00400025