Benthamia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Benthamia
Immagine di Benthamia mancante
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Orchidales
Famiglia Orchidaceae
Sottofamiglia Orchidoideae
Tribù Orchideae
Sottotribù Orchidinae
Genere Benthamia
A.Rich., 1828
Classificazione APG
Ordine Asparagales
Famiglia Orchidaceae
Specie
  • vedi testo

Benthamia A.Rich., 1828 è un genere di piante della famiglia delle Orchidacee.[1]

Il nome del genere è un omaggio al botanico britannico George Bentham (1800-1884).

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Comprende specie terrestri e qualche specie epifita, con fusti eretti e una o più foglie, lanceolate, ovate o ellittiche, disposte alla base del fusto. L'infiorescenza è eretta, a spiga, con un mumero variabile di fiori di piccole dimensioni, di colore variabile dal bianco, al giallo al verde; sepali e petali sono di lunghezza simile; il labello è in genere più grande, spesso trilobato, con uno sperone corto, cilindrico, clavato o scrotiforme; il gimnostemio è corto, eretto, e contiene due pollini granulari.[2]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Il genere è endemico del Madagascar e delle isole Mascarene.[1]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Comprende le seguenti specie:[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Benthamia, su World Checklist of Orchidaceae, Board of Trustees of the Royal Botanic Gardens, Kew. URL consultato il 4 marzo 2014.
  2. ^ Cribb P. and Hermans J, Field Guide to the Orchids of Madagascar, Kew Publishing, 2009, p.39, ISBN 978-1-84246-158-7.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]