Battiferro (Bologna)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Prospetto del sostegno del Battiferro, Biblioteca comunale di Bologna, XVI secolo.
Il sito oggi

Il Battiferro è un edificio fluviale di Bologna, costruito nel 1439 e tuttora esistente, lungo il tratto urbano del canale Navile. Venne terminato dal Vignola nel 1548.

Al centro e a sinistra dell'edificio si trovano le paratoie utilizzate per regolare il livello dell'acqua. Alla sua destra, invece, è collocata la conca a due portoni utilizzata per consentire alle imbarcazioni di superare il dislivello. Il sistema di paratoie è noto come Sostegno del Battiferro, dove sostegno è un sinonimo di chiusa.

Il nome dell'edificio indica la presenza di un'officina per la lavorazione del ferro e di altri metalli; i pesanti magli erano messi in movimento dalla corrente del canale.

Il Battiferro si trova nel punto di biforcazione tra il Canalazzo e il canale Fossette. La casa di manovra ha subito una radicale ristrutturazione nel 1914; in una nicchia della facciata rivolta a sud presenta una lapide in arenaria, incorniciata a rilievo, che rievoca i lavori realizzati nel Navile nel 1548 per volere del papa Paolo III. La conca di navigazione conserva tuttora uno dei due portoni che erano utilizzati per regolare il livello delle acque.

Accanto al Battiferro sorgono una centrale idroelettrica, costruita negli anni 1898-1901, e i resti di una pila da riso, antica cartiera dei conti Bardi di Firenze. Nei pressi sorgeva inoltre un oratorio settecentesco.

Il Battiferro oggi[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2012, presso l'isola del Battiferro è stato inaugurato l'omonimo locale, con uno spazio all'aperto destinato a concerti, spettacoli, esibizioni e letture.

Le iniziative, organizzate in una rassegna estiva a cadenza annuale dal titolo "Battiferro finché caldo", sono gestite dall'Associazione Vitruvio, in collaborazione con l'Agenzia Traccia e il bar Gessetto Spirit.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]