Battaglia di Bakhmach

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 51°10′58″N 32°49′38″E / 51.182778°N 32.827222°E51.182778; 32.827222

Battaglia di Bakhmach
Battle of Bachmac memorial plaque.jpg
Lapide commemorative della battaglia di Bakhmach a Olomouc (Repubblica Ceca). Statua di un legionario in uniforme invernale realizzata da Otakar Španiel.
Data8 - 13 marzo 1918
LuogoBakhmach, oggi Ucraina
EsitoVittoria cecoslovacca
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
Reggimenti fucilieri 6° "Hanácký" e 7° "Tatranský"; battaglione d’Assalto del Corpo cecoslovacco della Legione91ª e 224ª Divisione di Fanteria
Perdite
145 morti
210 feriti
41 dispersi
Circa 300 morti
centinaia di feriti
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia di Bakhmach (in ceco Bitva u Bachmače), è stata una battaglia combattuta tra le Legioni cecoslovacche in Russia e le forze dell'Impero tedesco che occupavano l'Ucraina. La battaglia durò dall'8 al 13 marzo 1918 intorno alla città di Bakhmach (Бахмач), oggi in Ucraina. Le Legioni riuscirono a sfuggire al tentativo di accerchiamento portato avanti dai tedeschi.

Il 3 marzo 1918 la Russia, controllata dai Bolscevichi, firmò il trattato di Brest-Litovsk con la Germania, nel quale tra le altre cose passò a quest'ultima il controllo sull'Ucraina. Le forze armate tedesche ed austro-ungariche cominciarono ad occupare il territorio senza molta resistenza. Le Legioni cecoslovacche (circa 42.000 soldati), fino a quel momento impegnate in battaglie di ritirata contro queste forze, si prepararono ad uscire dalla Russia attraverso la ferrovia Transiberiana.

L'8 marzo i tedeschi raggiunsero Bakhmach, un importante snodo ferroviario, e le Legioni rischiavano di essere accerchiate. La minaccia era grave poiché i legionari catturati venivano giustiziati sommariamente come traditori dell'Austria-Ungheria. I Reggimenti fucilieri 6° "Hanácký" e 7° "Tatranský", insieme al battaglione d'Assalto del Corpo cecoslovacco della Legione si attestarono a difesa nella città, in attesa delle 91a e 224a Divisioni di Fanteria tedesche. I combattimenti ebbero il momento di maggiore intensità il 10 marzo, e durarono fino a quando l'ultimo treno di legionari non ebbe lasciato la città, diretto verso Vladivostok.

Le Legioni persero 145 uomini, mentre 210 rimasero feriti e 41 risultarono dispersi. Le perdite tedesche furono stimate intorno a 300 uomini, insieme ad alcune centinaia di feriti.

Similmente alla Battaglia di Zborov ed all'"Anabasi Siberiana", la battaglia di Bakhmach divenne uno dei simboli delle Legioni cecoslovacche e della loro lotta per l'indipendenza.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Václav Cháb, Německý vpád na slovanský východ: kus dějin - kus boje o budoucnost, Prague, 1938.
  • Václav Cháb, Bachmač: březen 1918, Prague, 1948.
  • Karel Goš, Bitva u Bachmače byla slavnou epizodou Hanáckého pluku : největší oslavy proběhly v roce 1938, articolo nella rivista Olomoucký den, 20 marzo 1999, pagina 10.
  • M. Vlachynský, V březnu 1918 bojovali legionáři u Bachmače, article in newspaper Českobudějovické listy, 14 marzo 1998, pagina 12.
  • Adolf Kubíček, Hanáci v revoluci (Hanakians in revolution: The Chronicle of 6th Czechoslovak Rifle Regiment), Olomouc, 1928.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]