Banca d'America e d'Italia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Banca d’America e d’Italia)
Banca d'America e d'Italia
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1922
Fondata daAmadeo Giannini
Chiusura1994
SettoreBancario

La Banca d'America e d'Italia (BAI) è stata un'importante banca italiana durante il Novecento.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1917 venne fondata a Napoli la Banca dell'Italia Meridionale[1][2][3].

Nel 1919 l'istituto fu comprato dalla Bancitaly di Amadeo Giannini[4], italo-americano di origine ligure fondatore della Bank of Italy. Nel 1922 fu ribattezzato Banca d'America e d'Italia[1].

La Banca si sviluppò in virtù dei forti rapporti commerciali italo-americani. Dal 1946 ha avuto sede a Milano e filiali in tutta Italia[1].

Nel Dopoguerra la Banca d'America e d'Italia era una delle principali banche private italiane[5].

Nel 1961 partecipò con la Banca Nazionale dell'Agricoltura e il Banco Ambrosiano alla costituzione dell'istituto di credito a medio e lungo termine Interbanca[6].

Nel 1986 il 98,3% dei diritti di voto fu acquisito dalla Deutsche Bank AG[3]. Nel 1994 la banca fu ribattezzata Deutsche Bank S.p.A.[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Sapere.it, Banca d'Amèrica e d'Itàlia - Sapere.it, su www.sapere.it. URL consultato il 12 dicembre 2017.
  2. ^ a b Storia, Deutsche Bank (Italia). URL consultato il 23 febbraio 2016.
  3. ^ a b 1986 Annual Report (PDF), su Deutsche Bank, archive of the Historical Institute of Deutsche Bank, 26 novembre 2007 [prima pubblicazione 1987]. URL consultato il 23 febbraio 2016.
  4. ^ sito cartamonetaitaliana, su cartamonetaitaliana.com.
  5. ^ Napoleone Colajanni, Storia della banca italiana, Roma, Newton Compton, 1995
  6. ^ sito Linkerblog, su linkerblog.biz.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]