Axel Honneth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Axel Honneth

Axel Honneth (IPA: [aksl̩ ˈhɔnɛt]) (Essen, 18 luglio 1949) è un filosofo, politologo e accademico tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Allievo di Jürgen Habermas, insegna filosofia all'Università di Francoforte. Il suo pensiero si distanzia da quello del maestro grazie ai contributi della filosofia di Hegel (in particolare della dialettica signoria/servitù della Fenomenologia dello spirito) e delle conseguenti riflessioni di Marx; è inoltre influenzato dalle teorie di George Herbert Mead, György Lukács e Michel Foucault. È esponente della terza generazione della "Scuola di Francoforte".

Direttore dell'Istituto di ricerche sociali, viene considerato il più importante filosofo della terza generazione della Scuola di Francoforte (dopo la prima generazione di Max Horkheimer e Theodor Adorno e la seconda di Habermas).

Pensiero[modifica | modifica wikitesto]

La sua filosofia si inserisce nel dibattito sulle politiche del "riconoscimento" (Anerkennung) all'interno di una prospettiva multiculturale e tenta di conciliare posizioni liberali e dottrine comunitaristiche.

Il suo saggio più importante è Lotta per il riconoscimento. Proposte per un'etica del conflitto (1992). Da ricordare anche il libro pubblicato insieme a Nancy Fraser Redistribuzione o riconoscimento?.

Opere tradotte in italiano[modifica | modifica wikitesto]

  • Riconoscimento. Storia di un'idea europea, Feltrinelli, 2019.
  • La libertà negli altri. Saggi di filosofia sociale, il Mulino, 2017.
  • L'idea di socialismo. Un sogno necessario. Feltrinelli, 2016. ISBN 978-88-07-10520-3
  • Il diritto della libertà. Lineamenti per un'eticità democratica. Codice, 2015. ISBN 978-88-7578-517-8
  • Patologie della ragione. Storia e attualità della teoria critica. Pensa Multimedia, 2012. ISBN 978-88-8232-906-8
  • Riconoscimento e conflitto di classe. Scritti 1979-1989, Mimesis Edizioni, 2011.
  • Capitalismo e riconoscimento, Firenze University Press, 2010.
  • La stoffa della giustizia. I limiti del proceduralismo, Trauben 2010.
  • Redistribuzione o riconoscimento? Una controversia politico-filosofica, Meltemi, 2007 (scritto con Fraser Nancy).
  • Reificazione. Uno studio in chiave di teoria del riconoscimento, Meltemi, 2007.
  • Il dolore dell'indeterminato. Un'attualizzazione della filosofia politica di Hegel, Manifestolibri, 2003.
  • Lotta per il riconoscimento, Il Saggiatore, 2002.
  • Critica del potere. La teoria della società in Adorno, Foucault e Habermas, Dedalo, 2002.
  • Riconoscimento e disprezzo, Rubbettino, 1993.

Letteratura critica[modifica | modifica wikitesto]

  • Bert van den Brink, David Owen (a cura di), Recognition and Power: Axel Honneth and the Tradition of Critical Social Theory, Cambridge University Press, 2007.
  • Jean-Philippe Deranty, Beyond Communication: A Critical Study of Axel Honneth's Social Philosophy, Brill, 2009.
  • Danielle Petherbridge (a cura di), Axel Honneth: Critical Essays, Brill, 2011.
  • Eleonora Piromalli, Axel Honneth. Giustizia sociale come riconoscimento, Mimesis Edizioni, 2012.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Laurea Honoris Causa in Sociologia e Politiche per il territorio - nastrino per uniforme ordinaria Laurea Honoris Causa in Sociologia e Politiche per il territorio
— Università degli Studi di Salerno, 6 maggio 2013[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN108506277 · ISNI (EN0000 0001 2103 7337 · Europeana agent/base/145882 · LCCN (ENn78038362 · ORCID (EN0000-0002-9753-1128 · GND (DE123138647 · BNF (FRcb120793168 (data) · BNE (ESXX1162296 (data) · NLA (EN35841410 · NDL (ENJA00468522 · WorldCat Identities (ENlccn-n78038362