Augusto Grandi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Augusto Grandi

Augusto Grandi (Torino, 21 marzo 1956) è un giornalista e scrittore italiano.

figlio di Folicardo Grandi

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo alcune esperienze in radio e testate locali, nel 1987 è diventato redattore del quotidiano economico Il Sole 24 Ore, come corrispondente per Torino, Piemonte e Valle d'Aosta.[1]

Oltre all'ambito giornalistico si occupa di romanzi di narrativi e saggistica.

Nel 1997 ha vinto il "premio giornalistico Saint-Vincent" e nel 2011 è membro della giuria del "Premio Acqui Storia" nella sezione divulgativa.

Dal 2011 è senior fellow del Centro studi Nodo di Gordio [2] con cui collabora attivamente nella stesura di diversi articoli a sfondo geopolitico.

Dal 2011 sono itineranti in Italia le sue mostre fotografiche sullo sfruttamento del lavoro nel mondo e sulla condizione del lavoro femminile, realizzate nell'ambito del Festival Nazionale della Sicurezza promosso dall'associazione Elmo e dal comune di Pergine Valsugana (Trento), col patrocinio dell'Osce.[3]

Nel 2017 ha lasciato il Sole 24 Ore e conduce la trasmissione "Il Tafano" su Electoradio e su Radio Antenna 1[4]. Editorialista sul mensile Espansione, collabora con la testata online "ongood".[5]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 1997 - Premio Saint Vincent - Servizi giornalistici
  • 1997 - Giornalismo Solidale - Premio alla carriera
  • 2008 - Premio Grinzane Montagna
  • 2008 - Anguillarino d'Argento
  • 2008 - Museo del Gusto di Frossasco - Premio alla carriera
  • 2009 - Premio Aqui Ambiente - Sezione opere a stampa[6][7]
  • 2010 - Officina delle idee - Premio alla carriera
  • 2010 - Polesani nel mondo - Premio alla carriera

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Narrativa[modifica | modifica wikitesto]

Saggistica[modifica | modifica wikitesto]

  • Sistema Torino, Dario Musso Editore, 2002.
  • Sistema Piemonte, Intergrafica.
  • Lassù i primi. La montagna che vince, Daniela Piazza, 2008, ISBN 9788878892095.
  • Eroi e cialtroni: 150 anni di controstoria, Politeia, 2011, ISBN 9788896461044.
  • Il Grigiocrate, Mario Monti nell'era dei mediocri, Fuorionda, 2012, ISBN 9788897426165.
  • Italia allo sbando. Lavoro, commercio, cultura. Fotografia di un declino, Eclettica, 2012, ISBN 9788897766520.

Contributi[modifica | modifica wikitesto]

  • Monferrato, 1998.
  • Piemonte terra di emozioni, terra di golf, 2002, ISBN 9788870326000.
  • Piemonte frontiere, Label, 2004, ISBN 9788890131905.
  • Il Toro siamo noi, Toronews, 2006.
  • Altri Risorgimenti - L'Italia che non fu (1841-1870), Bietti, 2011, ISBN 9788882482381.
  • La profondità strategica turca nel pensiero di Ahmet Davutoglu, NdG, 2011.
  • Oltre Lepanto. Dallo scontro di ieri all'intesa di oggi, NdG, 2012, ISBN 9788890735509.
  • Corporativismo del III Millennio, AGA, 2013, ISBN 9788898809080.
  • Verrà la morte e avrà i tuoi occhi. Storia semiseria della Signora degli esodati, Borghese, 2013.
  • Da Baikonur alle stelle, NdG, 2013, ISBN 9788890735530.
  • Viandanti tra due mondi, Il taccuino turco di Othmar Winkler, NdG, 2014, ISBN 9788890735547.
  • Sbirri di regime. Crimini nel Ventennio, Bietti, 2015, ISBN 9788882483289.
  • Il Sogno di Marco Polo. Proiezione della politica estera italiana dal Mediterraneo all'Asia centrale., NdG, 2016, ISBN 9788890735561.
  • Le nuove reti euroasiatiche. Il ruolo dell'Italia lungo la Via della Seta, NdG, 2016, ISBN 9788890735578.
  • Terre degli Argonauti, l'autonomia del Trentino-Alto Adige come modello per la convivenza tra i Popoli, NdG, 2016, ISBN 9788890735592.
  • Notturni, Settimo Sigillo, 2016, ISBN 9788861481749.
  • Il libro dei gatti immaginari, Jouvence, 2016, ISBN 9788878015548.
  • Nuovi Figli di Enea,Geopolitica delle migrazioni: Mediterraneo e Balcani, NdG, 2017, ISBN 9788894276909.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]