Attacco terroristico di Atlanta del 1996

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Attacco terroristico di Atlanta del 1996
Attentato
TipoAttentato dinamitardo
Data27 luglio 1996
1:20 (UTC-4)
LuogoAtlanta
StatoStati Uniti Stati Uniti
Coordinate33°45′41.47″N 84°23′33.18″W / 33.76152°N 84.39255°W33.76152; -84.39255Coordinate: 33°45′41.47″N 84°23′33.18″W / 33.76152°N 84.39255°W33.76152; -84.39255
ResponsabiliEric Rudolph
Army of God
MotivazioneAnti-aborto, anti-socialista, anti-omosessuale
Conseguenze
Morti1 + 1 indiretta
Feriti111

L'attacco terroristico di Atlanta del 1996 è stato un attentato a scopo terroristico compiutosi il 27 luglio 1996 e verificatosi durante le Olimpiadi al Centennial Olympic Park di Atlanta, nel quale una persona rimase uccisa e altre 111 ferite; un'altra persona in seguito morì di infarto. Fu il primo di quattro attentati commessi da Eric Rudolph, un estremista statunitense [1] La guardia di sicurezza Richard Jewell scoprì la bomba prima della sua esplosione e fece evacuare la maggior parte delle persone che erano presenti nel parco.

Dopo gli attentati, Jewell fu inizialmente indagato come sospetto dal Federal Bureau of Investigation e subito i media lo identificarono come presunto colpevole dell'accaduto. Tuttavia, nell'ottobre 1996, Jewell fu totalmente scagionato dall'FBI, che dichiarò che non avrebbe più indagato su di lui. Dopo altri tre attentati nel 1997, Rudolph fu identificato dall'FBI come sospettato. Nel 2003 Rudolph fu arrestato, processato e condannato all'ergastolo senza condizionale per aver eseguito gli attentati.[2]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

L'attentato è stato descritto nel film Richard Jewell (2019), regia di Clint Eastwood.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ legacy.sandiegouniontribune.com, https://web.archive.org/web/20180902211443/http://legacy.sandiegouniontribune.com/news/nation/20050414-0149-ericrudolph.html. URL consultato il 6 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 2 settembre 2018).
  2. ^ Repubblica.it - Speciale Elezioni Usa 2008, su www.repubblica.it. URL consultato il 6 novembre 2019.
  3. ^ Cesare Balbo, Lo sport colpito dal terrorismo, Eastwood racconta i Giochi di Atlanta, su Corriere della Sera, 6 maggio 2019. URL consultato il 6 novembre 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh98004871