Richard Jewell (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Richard Jewell
Richard Jewell film.jpg
Paul Walter Hauser in una scena del film
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2019
Durata129 min
Rapporto2,39:1
Generebiografico, drammatico, thriller
RegiaClint Eastwood
Soggettoarticolo di Marie Brenner
SceneggiaturaBilly Ray
ProduttoreClint Eastwood, Tim Moore, Jessica Meier, Kevin Misher, Leonardo DiCaprio, Jennifer Davisson, Jonah Hill
Casa di produzioneMalpaso Productions, Appian Way Productions, Misher Films, 75 Year Plan Productions
Distribuzione in italianoWarner Bros. Pictures
FotografiaYves Belanger
MontaggioJoel Cox
Effetti specialiBryan Brimecombe
MusicheArturo Sandoval
ScenografiaKevin Ishioka
CostumiDeborah Hopper
TruccoRachel Bongard, Chris Diamantides
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Richard Jewell è un film del 2019 diretto da Clint Eastwood, basato sulla storia della guardia Richard Jewell.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Atlanta, 1996. Richard Jewell, una guardia di sicurezza che lavora per la AT&T, dopo aver limitato con il suo coraggio i danni di un'esplosione causata da una bomba durante un concerto in un parco, viene ingiustamente accusato di essere l'attentatore. Con l'aiuto di un avvocato, sua vecchia conoscenza, si batte per la sua innocenza, sia contro l'FBI che contro la stampa che, pur essendo a conoscenza della sua innocenza, lo perseguitano distruggendo la sua vita e quella della madre. Alla fine verrà prosciolto da tutte le accuse, nonostante l'FBI resti convinta della sua colpevolezza, e, malgrado le ferite dello sciacallaggio mediatico lo segneranno per sempre, riuscirà a coronare il suo sogno di diventare poliziotto.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il trailer è stato pubblicato il 3 ottobre 2019[1]. Il film è stato distribuito nelle sale statunitensi il 13 dicembre 2019[2], mentre in Italia è stato distribuito dal 16 gennaio 2020.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha ricevuto recensioni positive da parte della critica, sia per le performance di Bates e Hauser, sia per la regia di Eastwood.

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

L’accoglienza al botteghino è stata tiepida: il film ha incassato 22,3 milioni di dollari in America e 19,5 milioni di dollari nel resto del mondo, per un guadagno complessivo di 41,8 milioni di dollari. In Italia ha incassato 2,6 milioni di euro, di cui 1,2 nel primo fine settimana di programmazione.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Richard Jewell – ecco il trailer ufficiale del film di Clint Eastwood, cinematographe.it, 3 ottobre 2019. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  2. ^ (EN) Clint Eastwood’s ‘Richard Jewell’ Enters Awards Season With December Release, deadline.com, 27 settembre 2019. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  3. ^ (EN) Patrick Hipes, Oscar Nominations: ‘Joker’ Tops List With 11 Noms; ‘1917’, ‘Irishman’, ‘Hollywood’ Nab 10 Apiece, su deadline.com, 13 gennaio 2020. URL consultato il 13 gennaio 2020.
  4. ^ (EN) 2020 Golden Globe Nominations: The Complete List, in Variety, 9 dicembre 2019. URL consultato il 9 dicembre 2019.
  5. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, ‘The Irishman’ Named Best Film By National Board Of Review, Quentin Tarantino Wins Best Director, su deadline.com, 3 dicembre 2019. URL consultato il 3 dicembre 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema