Atifete Jahjaga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Atifete Jahjaga
Atifete Jahjaga-Portrait.jpg
Atifete Jahjaga nel 2019

Presidente della Repubblica del Kosovo
Durata mandato 7 aprile 2011 –
7 aprile 2016
Predecessore Jakup Krasniqi (ad interim)
Successore Hashim Thaçi

Dati generali
Partito politico Indipendente
Università Università di Pristina, Università di Leicester, George C. Marshall European Center for Security Studies, FBI National Academy e University of Pristina
Firma Firma di Atifete Jahjaga

Atifete Jahjaga (Gjakovë, 20 aprile 1975) è una politica kosovara, terzo presidente della Repubblica del Kosovo dal 2011 al 2016. È stata la prima donna a ricoprire tale incarico[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Da sinistra a destra: il Gran Mufti Naim Tërnava, il ministro degli affari esteri austriaco Sebastian Kurz, Atifete Jahjaga, il vescovo cattolico Dodë Gjergji e il vescovo serbo ortodosso Teodosije Šibalić.

Jahjaga completa il proprio ciclo di studi Pristina, dove si laurea in giurisprudenza nel 2000. Continua il proprio percorso formativo, focalizzandosi sul diritto penale e sulla sicurezza, presso l'università di Leicester e, successivamente nel 2007, negli Stati Uniti per specializzarsi in scienze criminali presso l'università della Virginia.[2]

Attività professionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha ricoperto ruoli apicali nella polizia del Kosovo.[2]

L'elezione a presidente[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 aprile 2011, Jahjaga è stata eletta presidente del Kosovo con un ampio margine di voti parlamentari, avendo avuto l'appoggio del Partito democratico del Kosovo (Pdk), Nuova alleanza per il Kosovo (Ark), partiti di governo. Ha votato a favore anche il maggiore partito di opposizione, la Lega democratica del Kosovo (Ldk).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Kosovo, è una donna il nuovo presidente, in Il corriere della sera, 7 aprile 2011. URL consultato il 4 giugno 2020.
  2. ^ a b (EN) Biography, su councilwomenworldleaders.org. URL consultato il 4 giugno 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]