Atelerix algirus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Riccio algerino
Atelerix algirus.jpg
Atelerix algirus
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Eulipotyphla
Famiglia Erinaceidae
Genere Atelerix
Specie A.algirus

Il riccio algerino (Atelerix algirus (Lereboullet, 1842)) è un mammifero appartenente alla famiglia Erinaceidae, diffuso nel bacino del Mediterraneo.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il riccio algerino, come la maggior parte dei ricci africani, ha il muso appuntito e rivolto verso l'alto, cinque dita nelle zampe anteriori e quattro in quelle posteriori, tutte dotate di cuscinetti plantari. La femmina del riccio algerino ha dalle due alle cinque paia di mammelle.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Atelerix algirus è originario dei paesi costieri del bacino del Mediterraneo meridionale, dal Marocco alla Libia, ed è stato in tempi storici introdotto dall'uomo nelle aree costiere della Spagna ed in varie isole tra cui le isole Canarie, le isole Baleari, Malta e Gerba.[1]

Si adatta ad habitat semidesertici ma è presente anche in ambienti di macchia xerofila, in pascoli, campi coltivati ed ambienti rurali antropizzati, dal livello del mare sino a 400 m di altitudine.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Amori, G., Hutterer, R., Kryštufek, B., Yigit, N., Mitsain, G. & Palomo, L.J. 2008, Atelerix algirus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Atelerix algirus, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, ISBN 0-8018-8221-4.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]