Asso TV

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Asso TV
Logo dell'emittente
Logo dell'emittente
Stato Italia Italia
Lingua Italiano
Tipo Generalista
Data chiusura 1990
Sostituito da Tele Asso Italia 3
Editore Mario Mortera
Direttore Francesco P. Melani

Asso TV fu una syndication televisiva italiana attiva tra il 1988 e il 1990[1] nata per iniziativa dell'editore Mario Mortera e di colui che sarebbe diventato il direttore del nuovo canale, Francesco Paolo Melani (già editore della romana Teleregione)[2].

Il canale si presentava come generalista e prevedeva un palinsesto in gran parte mutuato da altre emittenti (telefilm, telenovelas) oltre ad alcune produzioni originali quali un programma-contenitore pomeridiano condotto da Anna Mazzamauro che ospitava anche una rubrica curata da Walter Chiari[1].

La sede del consorzio televisivo era nel quartiere romano dell'EUR in piazzale Konrad Adenauer[3]. La diffusione nazionale era dovuta grazie ad accordi con televisioni locali; tra quelle di cui si ha notizia figurano Tele Video Agrigento, Tele Video Market e DAS Video Trinacria in Sicilia[1][3] nonché LTV 70 a Roma.

Il consorzio ebbe breve durata: già a ottobre 1990, dopo poco meno di due anni di attività, si fuse con il circuito televisivo Italia 3 per dare vita alla nuova syndication Tele Asso Italia 3[4] diretta da Francesco Paolo Melani[5], ma della nuova emittente si persero ben presto le tracce tanto che già dal 1991 tale nome era scomparso dai palinsesti per tornare a dare spazio a Italia 3, che proseguì fino a tutto il 1993 per poi sciogliersi definitivamente[5]. Mortera e Melani furono successivamente coinvolti in vicende giudiziarie (smercio e riciclaggio denaro falso e favoreggiamento della prostituzione minorile)[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Carmelo Ruben Di Grado, Bruno Rescifina, Asso TV Network, su sicilia.onderadio.net, Radio TV Sicilia. URL consultato il 18 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2016).
  2. ^ AAVV, Teleregione Roma, su storiaradiotv.it, Storia della radio e televisione italiana. URL consultato il 18 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2016).
  3. ^ a b AAVV, Asso TV, in Storia della radio e televisione italiana. URL consultato il 18 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2016).
  4. ^ «Milano e Torino chiamano, Roma risponde», in Scelta Tv, 20 ottobre 1990.
  5. ^ a b Bruno Rescifina, Italia 3, su sicilia.onderadio.net, Radio TV Sicilia. URL consultato il 18 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2016).
  6. ^ Tenta di piazzare 2 milioni di dollari falsi. Dal video al carcere il direttore di Asso Tv (PDF), in l'Unità, 22 settembre 1991. URL consultato il 10 febbraio 2016.
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione