Asso TV

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Asso TV
Logo dell'emittente
Logo dell'emittente
Stato Italia Italia
Lingua Italiano
Tipo Generalista
Data chiusura 1990
Sostituito da Tele Asso Italia 3
Editore Mario Mortera
Direttore Francesco P. Melani

Asso TV fu una syndication televisiva italiana attiva tra il 1988 e il 1990[1] nata per iniziativa dell'editore Mario Mortera e di colui che sarebbe diventato il direttore del nuovo canale, Francesco Paolo Melani (già editore della romana Teleregione)[2].

Il canale si presentava come generalista e prevedeva un palinsesto in gran parte mutuato da altre emittenti (telefilm, telenovelas) oltre ad alcune produzioni originali quali un programma-contenitore pomeridiano condotto da Anna Mazzamauro che ospitava anche una rubrica curata da Walter Chiari[1].

La sede del consorzio televisivo era nel quartiere romano dell'EUR in piazzale Konrad Adenauer[3]. La diffusione nazionale era dovuta grazie ad accordi con televisioni locali; tra quelle di cui si ha notizia figurano Tele Video Agrigento, Tele Video Market e DAS Video Trinacria in Sicilia[1][3] nonché LTV 70 a Roma.

Il consorzio ebbe breve durata: già a ottobre 1990, dopo poco meno di due anni di attività, si fuse con il circuito televisivo Italia 3 per dare vita alla nuova syndication Tele Asso Italia 3[4] diretta da Francesco Paolo Melani[5], ma della nuova emittente si persero ben presto le tracce tanto che già dal 1991 tale nome era scomparso dai palinsesti per tornare a dare spazio a Italia 3, che proseguì fino a tutto il 1993 per poi sciogliersi definitivamente[5]. Mortera e Melani furono successivamente coinvolti in vicende giudiziarie (smercio e riciclaggio denaro falso e favoreggiamento della prostituzione minorile)[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Carmelo Ruben Di Grado, Bruno Rescifina, Asso TV Network, su sicilia.onderadio.net, Radio TV Sicilia. URL consultato il 18 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2016).
  2. ^ AAVV, Teleregione Roma, su storiaradiotv.it, Storia della radio e televisione italiana. URL consultato il 18 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2016).
  3. ^ a b AAVV, Asso TV, in Storia della radio e televisione italiana. URL consultato il 18 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2016).
  4. ^ «Milano e Torino chiamano, Roma risponde», in Scelta Tv, 20 ottobre 1990.
  5. ^ a b Bruno Rescifina, Italia 3, su sicilia.onderadio.net, Radio TV Sicilia. URL consultato il 18 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2016).
  6. ^ Tenta di piazzare 2 milioni di dollari falsi. Dal video al carcere il direttore di Asso Tv (PDF) [collegamento interrotto], in l'Unità, 22 settembre 1991. URL consultato il 10 febbraio 2016.
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione