Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Artaferne (figlio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Artaferne (in greco antico: Ἀρταφέρνης, Artaférnes, in persiano antico Atrfarnah "con la maestà del dio del fuoco"[1]; Lidia ?, VI secolo a.C. – dopo il 480 a.C.) è stato un generale persiano, figlio del satrapo di Sardi Artaferne.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Prima guerra persiana e Battaglia di Maratona.

Artaferne, del quale si sa molto poco, fu insieme a Dati comandante della spedizione persiana in Grecia che si concluse colla sconfitta di Maratona (490 a.C.);[2] secondo lo storico Nicholas Sekunda è molto probabile che fosse stato Dati ad aver ricevuto il comando supremo della spedizione in Grecia, con Artaferne come luogotenente, probabilmente comandante della cavalleria.[1]

Artaferne fu inoltre comandante delle truppe della Lidia e della Misia durante la seconda guerra persiana (480 a.C.);[3] si può ipotizzare quindi che in quel periodo fosse il satrapo della satrapia di Sardi.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Sekunda, p. 24.
  2. ^ Erodoto, VI, 94 e 119.
  3. ^ Erodoto, VII, 74.
  4. ^ Gaetano De Sanctis nell'Enciclopedia Treccani.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie
Fonti secondarie