Appunti di un venditore di donne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Appunti di un venditore di donne
AutoreGiorgio Faletti
1ª ed. originale2010
GenereRomanzo
SottogenereThriller, Noir, Giallo
Lingua originaleitaliano
AmbientazioneItalia, 1978
ProtagonistiBravo
CoprotagonistiDaytona, Carla
AntagonistiLucio
Preceduto daIo sono Dio

Appunti di un venditore di donne è il quinto romanzo di Giorgio Faletti.

Uscito il 9 novembre 2010, è pubblicato dalla casa editrice Baldini Castoldi Dalai ed è stato per diverso tempo tra i libri più venduti in Italia.[1][2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Milano, aprile 1978. Sono le sei di mattina, Bravo e Daytona escono da un club privato dove Daytona ha giocato tutta la notte a carte, vincendo un'enorme somma di denaro. Mentre passeggiano per andare alle rispettive auto, vedono una ragazza molto carina che Bravo avvicina. Si chiama Carla e Bravo riesce a convincerla a passare un paio d'ore con Daytona in cambio di una discreta somma di denaro.
Quando Bravo rincasa trova nella segreteria un messaggio da parte di Laura, che gli accenna un problema con un cliente di nome Tulipano. Nel tentativo di risolvere il problema, Bravo s'incontra con Tano Casale, capo di Tulipano. Bravo e Tano giungono a un accordo per risolvere il problema insorto tra Laura e Tulipano.
Tulipano non ha gradito quest'accordo e decide di vendicarsi, per cui s'apposta vicino all'appartamento di Bravo. Quando questi arriva a casa, Tulipano gli pianta una pistola all'altezza delle costole e lo "convince" ad andare con lui. I due escono a prendere la macchina di Tulipano. Salgono in auto e si dirigono verso un posto isolato e tranquillo. Una volta arrivati, Tulipano ordina a Bravo di scavare una fossa. Mentre Bravo sta scavando la fossa, si odono tre colpi di pistola e Tulipano muore sul colpo. Bravo, preso dalla paura, balza in auto e fugge verso casa.
Una volta giunto vicino a casa, incontra Carla che gli chiede se può metterla in contatto con altri clienti paganti come Daytona. Ovviamente Bravo può metterla in contatto con altri clienti, è proprio questo il suo mestiere. Sempre spaventato per quello che è successo, Bravo si fa accompagnare a casa, ha bisogno di riposo. Quando Bravo si sveglia, esce con Carla a fare compere, lo scopo è renderla veramente appariscente e desiderabile.
Intanto Bravo continua con i suoi affari. Un cliente gli chiede tre signore per una festa privata. Le tre donne saranno Cindy, Barbara e Carla. Il giorno dopo Bravo accompagna Carla al luogo dell'appuntamento, lì trova Cindy e Barbara. Poco dopo le saluta, sale in auto e parte. Qualcosa lo disturba, non ha chiaro di cosa si tratti, ma un certo sesto senso gli dice che qualcosa non quadra. Ha un'ispirazione, prende il libretto dell'auto e verifica il numero di telaio con quello scritto sulla carrozzeria: i due numeri non coincidono!
Quel pomeriggio Bravo incontra il suo amico Daytona che gli chiede un grosso favore, deve andare in un parcheggio e aspettare dei tizi per dargli una busta a nome suo. Bravo non è molto convinto, ma per l'amico... Quella sera Bravo va nel luogo prefissato per l'appuntamento, ma non si presenta nessuno. La mattina successiva la polizia fa una perquisizione nell'appartamento di Bravo nella speranza di trovare indizi compromettenti. Subito dopo la perquisizione i poliziotti invitano Bravo ad andare al commissariato per delle comunicazioni importanti.
Lì scopre che la sera precedente ci sono stati una serie di omicidi nella villa di Lorenzo Bonifaci, famoso uomo d'affari. Tra i vari cadaveri ritrovati ci sono quello di Cindy, Barbara e Laura. Bravo rimane perplesso, "Laura!! Che cavolo ci fa Laura?. Alla festa ci doveva essere Carla e non Laura. E Carla dov'è finita?"
Il romanzo continua con il ritrovamento, da parte di Bravo, del corpo morente di Daytona, della pistola che ha causato la morte di Tulipano e forse anche di Cindy, Barbara e Laura. In questa storia non mancano nemmeno le Brigate Rosse e i servizi segreti.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Bravo: lenone
  • Daytona: amico di Bravo
  • Lucio: vicino di casa ed amico di Bravo
  • Laura: donna della scuderia di Bravo
  • Carla: donna della scuderia di Bravo
  • Cindy: donna della scuderia di Bravo
  • Barbara: donna della scuderia di Bravo
  • Remo Frontini: fortunato vincitore di una schedina del totocalcio
  • Tano Casale: mafioso
  • Salvatore Menno alias Tulipano: dipendente di Tano Casale
  • Stefano Milla: ispettore di polizia nel libro paga di Tano Casale

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Tra i numerosi elementi della cultura popolare citati nel romanzo, troviamo la rivista "La settimana enigmistica", e varie case automobilistiche quali la Ferrari e la Mini (il protagonista, infatti, guida una Innocenti Nuova Mini). Sono contestualizzati inoltre il politico democristiano Aldo Moro, la cantante Loredana Bertè e il cantautore Claudio Baglioni, le società di calcio della Juventus, del Torino e dell'Inter, l'allora calciatore Fabio Capello e Chewbecca, personaggio del film Guerre stellari.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Giorgio Faletti, Appunti di un venditore di donne, in 10 e lode, edizione tascabile, Dalai Editore, 2011, pp. 384, ISBN 978-88-6620-231-8.
  • Giorgio Faletti, Appunti di un venditore di donne, in Romanzi e Racconti, Baldini+Castoldi, 2015, pp. 397, ISBN 978-88-6852-872-0.

Note[modifica | modifica wikitesto]