Antonio Stagnoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Antonio Stagnoli (Bagolino, 1º giugno 1922Bagolino, 24 ottobre 2015) è stato un pittore e incisore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

A due anni e mezzo divenne sordomuto. A dodici anni, già orfano, imparò le prime parole dai Pavoniani. Da ragazzo iniziò con i primi gessetti e i primi disegni e frequentò in seguito l'Accademia di Brera[1]. Morì nel paese natale la mattina del 24 ottobre 2015 all'età di 93 anni[2].

I temi della sua pittura sono quelli legati alla civiltà rurale e montana del territorio di Bagolino[1].

Dedicato a Stagnoli è il cortometraggio Fantasmi di voce (regia di Elisabetta Sgarbi), commissionato dalla Comunità Montana della Valle Sabbia e dal gallerista Arialdo Ceribelli e presentato alla 60ª Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Alessandra Troncana, Stagnoli, la poesia del silenzio, in Corriere della Sera, 11 novembre 2014, p. 9. URL consultato il 26 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 10 novembre 2015).
  2. ^ Addio all'artista Antonio Stagnoli: aveva 93 anni, in Il Giornale di Brescia, 24 ottobre 2015. URL consultato il 27 ottobre 2015.
  3. ^ Fantasmi di voce. Antonio Stagnoli, su http://asac.labiennale.org/. URL consultato il 26 luglio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN64811863 · ISNI (EN0000 0000 4723 7655 · SBN IT\ICCU\CFIV\004892 · LCCN (ENnr91038149 · GND (DE17433494X