Anton Seidl

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anton Seidl

Anton Seidl (Budapest, 7 maggio 1850New York, 28 marzo 1898) è stato un direttore d'orchestra ungherese.

Studiò all'Università della musica e del teatro di Lipsia dall'ottobre 1870 al 1872, quando venne convocato a Bayreuth da Richard Wagner per aiutare in qualità di copista della partitura de L'anello del Nibelungo. Fervente wagneriano, prese parte al primo Festival di Bayreuth nel 1876.

La sua prima occasione per dirigere un'orchestra venne nel 1879 quando, su raccomandazione di Wagner, fu scelto come direttore dell'Opera di Lipsia, dove rimase fino al 1882, anno in cui andò in tournée assieme alla compagnia del regista Angelo Neumann, che rappresentava Der Ring des Nibelungen portato anche con successo all'Her Majesty's Theatre di Londra e nel 1883 in concerto al La Monnaie/De Munt di Bruxelles, al Teatro La Fenice di Venezia, al Teatro Comunale di Bologna, al Teatro Regio di Torino ed al Politeama Rossetti di Trieste. Sempre nel 1883 dirige Fidelio al Teatro Dal Verme di Milano.

Nel 1885 Seidl fu scelto come successore di Leopold Damrosch alla direzione della Compagnia di Opera tedesca di New York debuttando in novembre al Metropolitan Opera House con Lohengrin (opera) con Auguste Seidl-Kraus, Marianne Brandt (cantante) ed Emil Fischer (cantante); in quello stesso anno si sposò con la cantante Auguste Kraus. Sempre al Metropolitan successivamente dirige Carmen (opera) con Lilli Lehmann, Die Königin von Saba di Karl Goldmark e Tannhäuser (opera), nel 1886 Die Meistersinger von Nürnberg, Die Walküre, Faust (opera), Rienzi, Aida e Tristan und Isolde, nel 1887 Fidelio, Sigfrido (opera), Der Trompeter von Säkkingen di Viktor Nessler ed Euryanthe, nel 1888 Fernand Cortez, Il crepuscolo degli dei, Les Huguenots, Guglielmo Tell (opera) e L'Africaine, nel 1889 Das Rheingold, Der Fliegende Holländer, Don Giovanni (opera), Un ballo in maschera ed Il trovatore, nel 1890 Der Barbier von Bagdad di Peter Cornelius, Asrael (opera) ed Il vassallo di Szigeth, nel 1891 Diana von Solange di Ernesto II di Sassonia-Coburgo-Gotha, nel 1893 lo Stabat Mater (Rossini) con Sofia Scalchi, nel 1894 Mignon, nel 1895 Messiah, nel 1896 Mefistofele (opera) con Édouard de Reszke, Giuseppe Cremonini Bianchi ed Emma Calvé e La damnation de Faust e fino al 1897 arrivando a 480 recite.

Nel 1897 diresse Parsifal (opera) a Bayreuth.

Divenne direttore della New York Philharmonic nel 1891, posto che mantenne fino alla morte, che lo colse a soli 47 anni, per un'intossicazione alimentare. Alla Carnegie Hall di New York nel 1893 diresse con successo la prima assoluta della Sinfonia n. 9 (Dvořák) e nel 1894 il Concerto n. 2 per violoncello e orchestra di Victor Herbert con il compositore al violoncello.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN10624164 · LCCN: (ENn81104390 · ISNI: (EN0000 0000 8196 2594 · GND: (DE117464236 · BNF: (FRcb13992373h (data)
Musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica