Annona purpurea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Annona purpurea
Sincuya El Salvador 2012.jpg
Soncoia immatura a Santa Rita, Petén, Guatemala
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superclasse Spermatophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Magnoliidae
Ordine Magnoliales
Famiglia Annonaceae
Genere Annona
Specie A. purpurea
Nomenclatura binomiale
Annona purpurea
Moc. & Sessé ex Dunal, 1817

Annona purpurea Moc. & Sessé ex Dunal, 1817 è una pianta tropicale appartenente alla famiglia Annonaceae, coltivata per il suo frutto, la soncoia. Vari sono gli appellattivi con cui il frutto è noto nei luoghi di coltivazione: "sincuya", "chincuya", "toreta".

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il soncoio è un albero che non raggiunge grandi altezze, al massimo 8-10 metri ed ha foglie grandi e decidue. I fiori sono molto profumati. Il frutto, simile per forma a quella della più famosa cerimoia, è anch'esso commestibile: misura 15–20 cm e presenta una buccia verde-marrone e una polpa di colore arancione con consistenza fibrosa e un aroma che ricorda certe varietà di mango, ed avvolge parecchi semi.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La specie Annona purpurea fu identificata per la prima volta dai botanici José Mariano Mociño e Martín Sessé durante l'esplorazione botanica al Viceregno della Nuova Spagna (1787-1803) inviata dal re Carlo III.

Sembrerebbe originaria dei bassopiani dell'America Centrale, ma è raramente diffuso lontano dai luoghi di origine. Ama i climi caldo-umidi, essendo un fruttifero essenzialmente equatoriale.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]