Anne Bradstreet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto di Anne Bradstreet.

Anne Bradstreet, da nubile Anne Dudley (Northampton, 1612Andover, 16 settembre 1672), è stata una poetessa statunitense.

Fu la prima poetessa statunitense di cui furono pubblicati i lavori.

Nacque in Inghilterra e si trasferì, nel 1630, nella colonia del Massachusetts a seguito del padre, Thomas Dudley, nominato governatore della colonia, e del marito, Simon Bradstreet, che succedette al suocero nella carica.

La sua opera principale è The tenth muse, lately sprung up in America, poesie i cui temi sono segnati dalle molte disgrazie familiari che ha subito la scrittrice. Viene pubblicata, apparentemente a sua insaputa, a Londra nel 1650, la seconda edizione, corretta e accresciuta da altre poesie e dalle Contemplations, avviene postuma nel 1678 a Boston.


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

OPERE

The Tenth Muse, Lately Sprung up in America, London, Bowtell, 1650.

Several Poems, Compiled with Great Variety of Wit and Learning, Full of Delight, Boston, Foster, 1678.

The Works of Anne Bradstreet in Prose and Verse, a cura di John Harvard Ellis, Charlestown, Cutter, 1867.

The Works of Anne Bradstreet, a cura di Jeannine Hensley, Cambridge, Harvard University Press, 1969.

The Complete Works of Anne Bradstreet, a cura di Joseph R. McElrath, Jr., Alan P. Robb, Boston, Twayne, 1981.

CRITICA

Giuseppe Nori, Un modello di amore cristiano. Matrimonio, piano della salvezza e poesia in Anne Bradstreet, in Paola Loreto (a cura di), Il valore della letteratura. Scritture in onore di Luigi Sampietro, Milano, Mimesis, pp. 49-60.

Michele Bottalico, Maschere: scrittura aforistica e autoreferenziale nella prosa di Anne Dudley Bradstreet, in Marina Lops e Eleonora Rao (a cura di), Gender/Genre. Saggi in onore di Maria Teresa Chialant, Napoli, Liguori, 2014, pp.21-34.

Floriana Puglisi, “It pleased God to viset me”: visioni e revisioni nelle testimonianze di Anne Bradstreet ed Anne Hutchinson, in Stefania Arcara (a cura di), Scritture visionarie della modernità nella letteratura inglese. Atti della giornata di studio, Ragusa, 4 maggio 2007, Catania, Quaderni del Dipartimento di Filologia Moderna, Università di Catania, 2008, pp. 103-119.

Floriana Puglisi, Tra sospetto e desiderio: la rivoluzione linguistica e spirituale di Anne Bradstreet, in Le forme e la storia, n.s., 1-2, 2008, pp. 911-932.

Michele Bottalico, Tra cielo e terra. La poesia di Anne Bradstreet, Bari, Palomar, 1996.

Alessandra Contenti, La poesia puritana, in Paola Cabibbo (a cura di), La letteratura americana dell’età coloniale, Roma, Carocci, 1993, pp. 127-148.

Alessandra Contenti, Anne Bradstreet, il Petrarchismo e il “Plain Style”, in Studi Americani, XIV, 1968, pp. 7-27.

Biancamaria Tedeschini Lalli, Anne Bradstreet, in Studi Americani, III, 1957, pp. 9-27.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN34473490 · LCCN: (ENn79145303 · ISNI: (EN0000 0000 7359 4509 · GND: (DE118659758 · BNF: (FRcb120368717 (data) · NLA: (EN36102810 · CERL: cnp00397561