Andrea Goldstein

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Andrea E. Goldstein (Milano, 1966) è un economista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Andrea Goldstein è attualmente consigliere delegato di Nomisma (azienda).

Dopo la laurea in Economia Politica (CLEP) all'università della Bocconi a Milano e il master in relazioni internazionali alla Columbia University a New York[1] si specializzò in geografia culturale e nella cooperazione internazionale relativamente al cambio degli assetti mondiali dopo la fine della guerra fredda. Ha studiato anche il rapporto tra paesi sviluppati e in via di sviluppo soprattutto per quanto riguarda la lotta alla povertà e il godimento dei diritti umani da parte delle popolazioni.

Ha lavorato in numerose organizzazioni internazionali, ultimamente: Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (per l'OECD Development Center e per l'Economics Department), per l'Organizzazione delle Nazioni Unite (Commissione Economica e Sociale per l'Asia e il Pacifico) e per la Banca Mondiale (per l'International Finance Corporation). Ha, inoltre, scritto un importante saggio con Federico Bonaglia (Globalizzazione e sviluppo) che tratta dei rapporti tra globalizzazione e sviluppo. Si interessa in particolare a temi di sviluppo economico, privatizzazioni e commercio internazionale.

Collabora con i siti italiani di economia lavoce.info[2] e Linkiesta, oltre a scrivere regolarmente sul Il Sole 24 ORE.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

E autore di vari libri (in italiano, inglese e francese) fra il quali:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Henry A Davis, Infrastructure Finance: Trends and Techniques, Euromoney Books, 2008, xxii.
  2. ^ Lavoce.info - Chi siamo - Andrea Archiviato il 17 ottobre 2012 in Internet Archive.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN210149965 · GND (DE171045432 · WorldCat Identities (ENviaf-210149965