Andrés Henestrosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Andrés Henestrosa Morales (Ixhuátan, 30 novembre 1906Città del Messico, 10 gennaio 2008) è stato uno scrittore, storico e politico messicano.

È ricordato per lo studio sulla fonetica della lingua zapotec e la sua trascrizione in alfabeto latino. Fu inoltre deputato all'Onorevole Congresso dell'Unione (Camera dei Deputati del Messico) per tre mandati e senatore dello Stato di Oaxaca dal 1982 al 1988.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studia a Juchítan, in Oaxaca, dopodiché alla National Teacher's school e poi alla National High School.

Successivamente entra all'UNAM messicana e viene consigliato da Alfonso Caso sul suo futuro: scriverà e spiegherà miti e leggende Zapotec.

Scrive il primo libro nel 1929, Los Hombres que dispersò la danza. Il suo romanzo più famoso è però El retrato de mi madre.

Muore il 10 gennaio 2008 all'età di 101 anni.

Controllo di autoritàVIAF: (EN2514391 · ISNI: (EN0000 0001 1506 956X · LCCN: (ENn80149118 · GND: (DE131394916 · BNF: (FRcb12176380t (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie