Amelia FitzClarence

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Amelia FitzClarence, viscontessa di Falkland

Amelia FitzClarence, viscontessa di Falkland (Teddington, 21 marzo 1807Londra, 2 luglio 1858) è stata una figlia di Guglielmo IV del Regno Unito e della sua amante, l'attrice Dorothea Jordan[1][2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era la quinta figlia del principe Guglielmo, duca di Clarence, e della sua amante di lunga data, la famosa attrice comica Dorothea Jordan. Dorotea era l'attrice di maggior successo della sua epoca e ha continuato a svolgere la sua attività sul palco durante la loro relazione. Amelia aveva nove fratelli nati da questa relazione, quattro sorelle e cinque fratelli, tutti con il cognome FitzClarence. Nonostante le circostanze hanno impedito alla coppia di sposarsi, per venti anni Guglielmo e Dorothea vissero come una famiglia e si dedicarono alla crescita dei loro figli. Nel 1797, si sono trasferiti a Bushy House, fino al 1807.

Guglielmo e Dorothea si separarono nel dicembre del 1811. A Dorothea è stato concesso £ 4,400 e il compito di prendersi cura delle loro figlie. Lasciò Bushy House nel gennaio 1812. Siccome il denaro non era sufficiente a coprire i suoi debiti, Dorothea continuò a calcare le scene dopo la sua partenza. Nel 1815, si trasferisce da Londra a Boulogne, in Francia, per eludere i suoi creditori. Il 5 luglio 1816 morì sua madre.

La nuova moglie di Guglielmo, la principessa Adelaide, era dolce e amorevole con i bambini FitzClarence. Nel 1818, ad Amelia e ai suoi fratelli vennero concessi una pensione di £ 500. Nel 1819, il barone Franz Ludwig von Bibra, un tedesco con la conoscenza dei classici e dell'inglese, divenne tutor delle due giovani figlie FitzClarence. Nel giugno 1830, il Duca di Clarence successe a suo fratello Giorgio IV come Guglielmo IV. L'anno successivo, nominò il suo figlio maggiore George conte di Munster. Con l'ascesa al trono del padre, i FitzClarence iniziarono a frequentare spesso la corte, ma la loro presenza fece arrabbiare la duchessa di Kent, che riteneva che loro avevano una pessima influenza sulla figlia, la principessa Vittoria. Guglielmo amava i suoi figli.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposò, il 27 dicembre 1830, Lucius Cary, X visconte di Falkland, figlio di Charles Cary, IX visconte di Falkland. Ebbero un figlio:

  • Lucius William Charles Frederick Cary (24 novembre 1831-6 agosto 1871), sposò Sarah Keighly, non ebbero figli.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Morì il 2 luglio 1858 a Londra.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ John Burke, A General and Heraldic Dictionary of the Peerage and Baronetage of the United Kingdom, for M.D.CCC.XXVI, London, H. Colburn, 1826, p. 109.
  2. ^ Darryl Lundy, Amelia Fitz-Clarence, su The Peerage, 22 gennaio 2011. URL consultato il 24 gennaio 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN160806540 · GND (DE1161469168
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie