Altre di B

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Altre di B
Paese d'origineItalia Italia
GenerePunk rock
Rock alternativo
Indie rock
Periodo di attività musicale2006 – in attività
EtichettaGarricha Dischi, Audioglobe, Black Candy Records, La Pioppa Records, Unhip Records
Album pubblicati4
Studio4

Gli Altre di B sono un gruppo musicale italiano, formatosi a Bologna nel 2006.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fondato a Bologna nel 2006, il gruppo esordisce nel 2011 con il primo album intitolato There's a Million Better Bands, che viene ristampato l'anno successivo. Nel 2013 prendono parte allo Sziget Festival in Ungheria.[2][3]

Nel 2014 esce il loro secondo album, intitolato Sport.[4] Il 29 gennaio 2016 pubblicano il singolo Campetto, in collaborazione con Lo Stato Sociale, e partecipano al Primavera Sound Festival.[5]

Nel 2017 esce il loro terzo album, Miranda!.[6][7] Nello stesso anno partecipano alla trasmissione in onda su Rai 2 Quelli che il calcio[8], prendendo parte nuovamente allo Sziget Festival[9] e esibendosi allo SXSW Festival di Austin, in Texas.[10] Nel 2018 partecipano nuovamente allo SXSW Festival.[11][12]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

  • 2011 – There's a Million Better Bands
  • 2014 – Sport
  • 2017 – Miranda!
  • 2021 – Sdeng

EP[modifica | modifica wikitesto]

  • 2010 – Waiting for...There's a Million Better Bands

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 2016 – Campetto (feat. Lo Stato Sociale)
  • 2017 – Potwisha
  • 2017 – Pungi
  • 2019 – It's a Cloudy Day in San Francisco
  • 2021 – Diagram/Peacock
  • 2021 – Green Tea Tiramisu/It's So Cool
  • 2021 – 9-5er/Mommy
  • 2021 – Lungomare (feat. Lo Stato Sociale)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Martina Gamberini, OndaWatch: Altre di B, OndaRock, 9 gennaio 2014. URL consultato il 15 giugno 2020.
  2. ^ Linea 77, Mellow Mood, Dellera, Rezophonic... un palco tutto italiano allo Sziget Festival, la Repubblica, 6 agosto 2013. URL consultato il 15 giugno 2020.
  3. ^ Sziget Sound Fest: i vincitori che suoneranno al Sziget Festival, Rockit, 20 giugno 2013. URL consultato il 15 giugno 2020.
  4. ^ Lorenzo Bruno, Recensione: Altre di B - Sport, OndaRock. URL consultato il 15 giugno 2020.
  5. ^ Le band italiane che suoneranno al Primavera Sound 2016, Rockit, 11 maggio 2016. URL consultato il 15 giugno 2020.
  6. ^ Claudio Lancia, Recensione: Altre di B - Miranda!, OndaRock. URL consultato il 15 giugno 2020.
  7. ^ Bologna, le chitarre di "Altre di B" scalano il rock di prima serie, la Repubblica, 27 febbraio 2018. URL consultato il 15 giugno 2020.
  8. ^ Filippo Dionisi, Bologna, 'Altre di B' conquistano la serie A del rock, Il Resto del Carlino, 8 febbraio 2017. URL consultato il 15 giugno 2020.
  9. ^ Sziget 2017 artisti italiani: Cosmo e Le Luci della Centrale Elettrica, ecco tutti i nomi, Urban Post, 15 marzo 2017. URL consultato il 15 giugno 2020.
  10. ^ Copia archiviata, su cittadellamusica.comune.bologna.it. URL consultato il 17 giugno 2020 (archiviato dall'url originale il 18 giugno 2020).
  11. ^ https://www.fimi.it/news/italy-sxsw-2018-15-artisti-italiani-ad-austin.kl
  12. ^ SXSW Sessions: Altre di B, su SXSW. URL consultato il 15 giugno 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]