Allognathosuchus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Allognathosuchus
Allognathosuchus.JPG
Fossile di Allognathosuchus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa Bilateria
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Classe Sauropsida
Sottoclasse Diapsida
Infraclasse Archosauromorpha
(clade) Archosauria
Superordine Crocodylomorpha
Ordine Crocodylia
Famiglia Alligatoridae
Sottofamiglia Alligatorinae
Genere Allognathosuchus

L'allognatosuco (gen. Allognathosuchus) è un coccodrillo estinto, vissuto tra il Paleocene e l'Eocene medio (circa 58 - 50 milioni di anni fa). I suoi resti fossili sono stati ritrovati in Nordamerica e in Europa.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questo animale era molto simile a un alligatore attuale, e raggiungeva a malapena il metro e mezzo di lunghezza. Allognathosuchus si distingueva dagli altri alligatori del Cenozoico per le sue mascelle corte e robuste, munite di denti bulbosi. Questi denti erano disposti nella parte posteriore della fila dentaria sia delle mandibole che delle mascelle. Queste caratteristiche sono state storicamente interpretate come adattamenti a una dieta a base di molluschi, che venivano triturati dai grossi denti. Denti bulbosi isolati sono stati spesso assegnati a questo genere, anche se sono tipici anche di altre linee evolutive di coccodrilli.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

La specie tipo, A. polyodon, proviene dalla Bridger Formation dell'Eocene, nello Wyoming, ed è stata descritta inizialmente da Edward Drinker Cope come Crocodylus polyodon, ma è basata su fossili difficili da distinguere da quelli di altri alligatori del Paleogene. Altre specie nordamericane sono A. heterodon e A. wartheni. Una specie proveniente dal Belgio, A. woutersi, potrebbe appartenere al genere Diplocynodon.

A questo genere sono state attribuite numerose altre specie, e ciò ha portato a ritenere che Allognathosuchus fosse un genere longevo, diffuso dal Cretaceo all'Oligocene in Nordamerica, Europa, Asia e Africa. In realtà, una revisione del genere operata da Christopher Brochu nel 2004 ha portato a considerare Allognathosuchus un genere esclusivamente paleo-eocenico, e all'esclusione di numerose specie. Ad esempio alcune specie sono state attribuite ad altri generi, come Albertochampsa, Arambourgia, Wannaganosuchus, Hassiacosuchus e Navajosuchus.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • C. C. Mook. 1921. Allognathosuchus, a new genus of Eocene crocodilians. Bulletin of the American Museum of Natural History 44:105-110
  • Brochu, Christopher A. (2004). "Alligatorine phylogeny and the status of Allognathosuchus Mook, 1921". Journal of Vertebrate Paleontology 24 (4): 857–873. doi:10.1671/0272-4634(2004)024[0857:APATSO]2.0.CO;2. JSTOR 4524781.
Paleontologia Portale Paleontologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di paleontologia