Alfonso Sanseverino Vimercati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alfonso Sanseverino Vimercati

Senatore del Regno d'Italia
Legislature XIII

Dati generali
Titolo di studio Nobile (conte (mf) di Palazzo Pignano)

Alfonso Sanseverino Vimercati (Milano, 28 gennaio 1836Milano, 31 marzo 1907) è stato un politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in ingegneria presso l'Università di Pavia, divenne Conte di Castel Palazzo, in seguito sposò Giulia Tarsis dalla quale ebbe due figli Roberto e Laura.

Ricoprì vari incarichi nelle istituzioni del Regno d'Italia, dapprima consigliere comunale al Comune di Milano, dal 1873 al 1879 (gli ultimi due anni anche assessore)[1], poi venne nominato prefetto della città di Napoli per 8 anni, dal 1881 al 1888[1].

Fu senatore del Regno d'Italia nella XIII legislatura[1], è stato inoltre presidente della Società per le Strade Ferrate del Mediterraneo[1] e di Banca Popolare di Milano tra il 1892 e il 1895, ha poi fondato e presieduto la neonata Banca Commerciale Italiana dal 10 ottobre 1894 al 31 marzo 1907[1].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Brevi cenni intorno alla estrazione delle acque (1870)

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Grand'Ufficiale dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro
— [2]
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona d'Italia
— [1]
Medaglia d'oro ai benemeriti della salute pubblica - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro ai benemeriti della salute pubblica
«per essersi reso in modo eminente benemerito della pubblica salute durante la recente epidemia colerica»
— 15 novembre 1884[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Voce nella scheda del Senatore Sanseverino Vimercati Alfonso sul sito Senato.it, notes9.senato.it. URL consultato il 30 giugno 2011.
  2. ^ Voce nella scheda del Senatore Sanseverino Vimercati Alfonso sul sito Senato.it, notes9.senato.it. URL consultato il 30 giugno 2011.
  3. ^ Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia n. 293 del 26 novembre 1884

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente di Banca Popolare di Milano Successore
Massimiliano Gramizzi dal 1892 al 1895 Emilio Turati
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie