Alfonso, conte di Chester

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alfonso di Chester
Alphonso of England.png
Nascita Bayonne, 24 novembre 1273
Morte Castello di Windsor, 19 agosto 1284
Luogo di sepoltura Abbazia di Westminster
Padre Edoardo I d'Inghilterra
Madre Eleonora di Castiglia

Conte Alfonso di Chester (Bayonne, 24 novembre 1273Castello di Windsor, 19 agosto 1284) nono figlio di Edoardo I d'Inghilterra e di Eleonora di Castiglia, era conte di Chester e pretendente al trono d'Inghilterra.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Bayonne, in Guascogna, un ducato preteso allo zio materno Alfonso X di Castiglia fino al matrimonio dei suoi genitori, nel 1254. L'amicizia di Edoardo ed Eleonora con il re di Castiglia fu confermata quando essi diedero il nome Alfonso al figlio in suo onore, una scelta rimarchevole, dato che il nome Alfonso era una rarità in Inghilterra. La regina Eleonora persuase anche il fratello a viaggiare dalla Guscogna e fungere da padrino al battesimo del giovane principe.[1]

Il fratello maggiore di Alfonso, Giovanni, morì nel 1271; la morte di un altro fratello più anziano, Enrico, avvenuta nel 1274, fece di Alfonso l'unico figlio maschio della coppia fino a un mese prima del suo decesso.[2] Poiché i suoi genitori dovevano spesso viaggiare, Alfonso ebbe una propria domestica. La regina Eleonora fu nondimeno impegnata nel crescere il figlio, che aveva anche un cuoco spagnolo.[1]

Stemmi di Alfonso e Margherita dall'eponimo salterio

All'età di dieci anni Alfonso fu fidanzato a Margherita, figlia di Fiorenzo V d'Olanda. Un ricco salterio era in corso di preparazione per il matrimonio quando egli cadde ammalato[2] e morì pochi mesi prima che fosse celebrato il matrimonio.

Il salterio di Alfonso fu terminato circa dieci anni dopo quando sua sorella Elisabetta di Rhuddlan sposò il fratello di Margherita, Giovanni I d'Olanda rendendo la coppia di stemmi ancora appropriata.[3]

Il decesso di Alfonso a Windsor ebbe luogo poco dopo la nascita del suo fratello minore, che divenne il più anziano erede maschio sopravvissuto di Edoardo I. La salma di Alfonso venne inumata nella Cappella del Confessore presso l'Abbazia di Westminster, sebbene l'esatta ubicazione non sia nota. Il suo cuore invece fu inumato nel Priorato di Blackfriars (oggi andato distrutto).

Come eredi al trono, sia Alfonso che Edoardo portavano l'arme del regno, differenziati da un lambello azzurro.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Bent, Magister Jacobus de Ispania, Author of the Speculum Musicae, Routledge, 2016, pp. 84, 135, ISBN 1-317-10273-8.
  2. ^ a b (EN) On This Day: Death of Alphonso, Earl of Chester - History Blog, su www.creativehistorian.co.uk. URL consultato il 2 agosto 2017.
  3. ^ (EN) The Alphonso Psalter - Medieval manuscripts blog, su britishlibrary.typepad.co.uk. URL consultato il 2 agosto 2017.
  4. ^ (EN) Francois R. Velde, marks of cadency in the British royal family, su www.heraldica.org. URL consultato il 1º settembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie