Alexandra Hagan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alexandra Hagan
Nazionalità Australia Australia
Altezza 179 cm
Peso 76 kg
Canottaggio Rowing pictogram.svg
Specialità Singolo, doppio e otto
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali 0 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 1º settembre 2013

Alexandra Hagan, soprannominata Alex (Bunbury, 21 marzo 1991), è una canottiera australiana.

È stata scelta per rappresentare l'Australia ai giochi olimpici di Londra 2012 nel canottaggio.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Hagan è nata il 21 marzo 1991 a Bunbury, Australia Occidentale.[1][2] È cresciuta nella zona di Perth, dove ha frequentato il Kearnan College Manjimup e la St Joseph's Primary School di Bunbury, prima di trasferirsi al Bunbury Catholic College.[1][3] Attualmente (2012) vive a Bunbury, Australia Occidentale.[1][4]

Hagan è alta 179 cm e pesa 76 kg.[1]

Canottaggio[modifica | modifica wikitesto]

Hagan gareggia nelle specialità del singolo, doppio e otto.[3] Ai campionati australiani di canottaggio del 2008 si è qualificata prima nel singolo under-19 femminile.[5] Ha ripetuto questa vittoria nella stessa categoria nel campionato del 2009.[5] Nel 2009, assieme a Maddie Edmunds, ha concluso prima anche nel doppio under-19.[2] Nel 2009 ha partecipato ai campionati mondiali juniores a Brive la Gaillarde, in Francia, qualificandosi seconda nei 1000 metri.[3]

Hagan è arrivata 5ª nell'otto durante la terza tappa di coppa del mondo 2012 a Monaco di Baviera, in Germania, e 4° nella stessa specialità nella seconda tappa di Lucerna in Svizzera.[1][6] Come membro dell'otto, correndo i 2000 m, ha ottenuto un tempo di 6 minuti e 12,36 secondi che le hanno permesso di qualificarsi assieme al resto della squadra per le Olimpiadi.[6] È stata scelta per rappresentare l'Australia ai giochi olimpici di Londra 2012 nella specialità dell'otto.[4][7][8][9] La squadra dell'otto si è autosoprannominata "Motley Crew".[8] Hagan è una dei più giovani della squadra del canottaggio australiano di Londra che conta 46 persone.[10] Prima di andare a Londra ha partecipato ad una sessione di allenamento presso l'Australian Institute of Sport European Training Centre di Varese.[11]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

2013 - Chungju: bronzo nel 4 senza.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e London 2012 - Alexandra Hagan, Australia, Australian Olympic Committee. URL consultato il 9 luglio 2012.
  2. ^ a b Matthew Johnston, Commercial on fire at national champs - General - Sport - City South News, City-south-news.whereilive.com.au. URL consultato il 10 luglio 2012 (archiviato dall'url originale il 9 marzo 2011).
  3. ^ a b c Peter Kogoy, Rowers add to impressive medal tally in world junior championships, The Australian, 9 agosto 2009. URL consultato il 10 luglio 2012.
  4. ^ a b Olympic hopes high for local heroes - The West Australian, Au.news.yahoo.com. URL consultato il 10 luglio 2012 (archiviato dall'url originale il 10 luglio 2012).
  5. ^ a b Nick Clark, Tassie rower a favourite Sport - The Mercury - The Voice of Tasmania, The Mercury, 6 marzo 2009. URL consultato il 10 luglio 2012.
  6. ^ a b Amelia Broadstock, Blackwood rower books spot in Games - Local News - News - Mitcham & Hills Messenger, Mitcham-and-hills-messenger.whereilive.com.au, 25 giugno 2012. URL consultato il 10 luglio 2012.
  7. ^ London 2012 - Athlete Search, Australia, Australian Olympic Committee. URL consultato il 9 luglio 2012.
  8. ^ a b Australia name 46-strong rowing squad hoping to claim "avalanche of medals" at London 2012 | Rowing, insidethegames.biz, 26 giugno 2012. URL consultato il 10 luglio 2012.
  9. ^ Olympic rowing team named - ABC News (Australian Broadcasting Corporation), Abc.net.au, 22 giugno 2012. URL consultato il 10 luglio 2012.
  10. ^ Rowers out to add more gold to Games tally - The West Australian, Au.news.yahoo.com, 23 giugno 2012. URL consultato il 10 luglio 2012 (archiviato dall'url originale il 22 ottobre 2013).
  11. ^ Proud day for Tassie rowing Sport - The Mercury - The Voice of Tasmania, The Mercury, 23 giugno 2012. URL consultato il 10 luglio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]