alVolante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
alVolante
StatoItalia Italia
LinguaItaliano
Periodicitàmensile
Genereautomobilismo
Fondazioneottobre 1999
SedeCorso di Porta Nuova 3/a Milano
DirettoreGuido Costantini
Sito webwww.alvolante.it/
 

alVolante è un mensile automobilistico italiano, edito dalla Editrice Universo, fondato nell'ottobre 1999[1].

Dopo vari anni, alVolante raggiunse la quota di 350 pagine circa, di cui metà dedicate al listino delle auto nuove. Dal 2006 la rivista è curata dal direttore Guido Costantini, che aggiunse a partire da marzo del 2010 l'editoriale. Nel febbraio del 2016 la rivista ricevette un restyling sia dal punto di vista grafico che dei contenuti[2].

Nel giugno del 2021, alVolante risulta essere il secondo mensile automobilistico italiano sia per vendite in edicola con 161 499 copie vendute (superato dalla rivista automobilistica l'Automobile) sia per diffusione (che comprende anche abbonamenti, omaggi e copie digitali) con 168 829 copie vendute (dato ADS)[3].

Struttura della rivista[modifica | modifica wikitesto]

La rivista viene strutturata in varie sezioni con una parte iniziale informativa che fornisce in breve le principali news sul mondo automobilistico e racchiude anche due speciali di cui uno descrive le novità introdotte mensilmente sulla versione on line e l'altra fornisce un quadro generale delle opinioni dei lettori scritte sul forum. Nella prima parte anche ritroviamo numerosi inserti e speciali tra i quali figurano i saloni automobilistici e Auto da Sogno; in quest'ultima sezione la testata analizza e giudica un'autovettura molto costosa ed esclusiva prodotta in pochi esemplari.

La seconda parte della rivista presenta i test su strada: nella sezione Primo Contatto vengono testate brevemente alcune autovetture messe a disposizione dello staff mentre in Provata/e per Voi vengono effettuate su un percorso misto (in città, fuori città ed autostrada) con strumentazione satellitare XPRO GPS-max 100 e Leane V-SAT. I consumi vengono misurati con apparecchi Corrsys-Datron DFL-2, Corrsys-Datron DFL3X e B.I.O. Tech VZS 005-ALU e vengono stabiliti in base al percorso, infatti la media autostradale si misura ad una velocità costante pari a 130 km/h mentre il consumo massimo viene calcolato alla velocità massima consentita dall'automobile ad alto numeri di giri nelle varie marce del cambio[4]. La sezione sport si occupa di un evento motoristico a quattro ruote, spaziando tra Formula 1, WRC, Mondiale Turismo ed altre competizioni minori. Vi è poi una parte dedicata a consigli su strategie di guida, sugli pneumatici, sui comportamenti del guidatore. Cinque pagine, sotto il nome di "Ditelo alVolante", sono dedicate ai problemi che i lettori hanno avuto con le loro auto, e sulle quali la redazione esprime un giudizio sul comportamento delle parti, mentre uno spazio di circa due facciate è poi dedicato agli annunci di compravendita di automobili inviati dai lettori alla redazione.

Nell'ultima parte della rivista invece è presente il listino automobilistico italiano. È presente anche una sezione relative alle autovetture usate con quotazioni Eurotax di circa 2.000 modelli.

Presenza ai saloni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

alVolante è presente ufficialmente ai Saloni internazionali di Ginevra, Detroit, Francoforte e Parigi e vengono annualmente riportate le novità in campo automobilistico sulla rivista. Inoltre tramite un accordo con la JAMA (Japan Automobile Manufacturers Association) e la UnitedPictures pubblica in esclusiva le foto relative al Salone dell'automobile di Tokyo. Infine è presente annualmente con un proprio stand al Motor Show di Bologna.

Pubblicazioni della rivista[modifica | modifica wikitesto]

alVolante viene pubblicato il giorno 10 di ogni mese, tranne in alcuni Comuni dove esce il 9 e in giorni festivi, quando solitamente esce l'11 o il 12.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ alVolante, su giornalilocali.it, Giornali Locali.it. URL consultato il 2 marzo 2011.
  2. ^ alVolante cambia volto, ma resta dalla vostra parte, su alvolante.it. URL consultato il 24 aprile 2022.
  3. ^ Roberto Borghi, Nuovi dati Ads sulla diffusione stampa. Vendite e abbonamenti carta-digitali di quotidiani e settimanali a luglio, mensili a giugno, su Primaonline, 7 settembre 2021. URL consultato il 24 aprile 2022.
  4. ^ Vi spieghiamo le nostre prove, su www.alvolante.it. URL consultato il 17 luglio 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria