Aimone da Romagnano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aimone da Romagnano
vescovo della Chiesa cattolica
BishopCoA PioM.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Torino
 
Nato?, Carignano
Decedutosettembre 1438, Torino
 

Aimone da Romagnano (Carignano, ... – Torino, settembre 1438) è stato un vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Parente di una nobile famiglia piemontese, figlio di Antonio da Romagnano, già signore di Pollenzo, il 13 luglio 1411, dopo essere stato canonico di Oulx, venne eletto dall'antipapa Giovanni XXIII vescovo di Torino.

Nei primi anni del suo episcopato, ebbe una serie di controversie con gli abitanti di Cuneo, che volevano affrancarsi dalle decime da pagare alla curia torinese. Appellatosi a papa Martino V, nel 1417, Aimone ebbe la vittoria nella causa cuneese.
Nel 1432 Aimone fu presente, in qualità di testimone e mediatore, alla firma del trattato di pace, tenuto a Torino, tra Amedeo VIII di Savoia e Giovanni Giacomo del Monferrato.

Morì verso la fine di settembre del 1438.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovanni Battista Semeria, Storia della Chiesa Metropolitana di Torino, Torino, 1840.