Aeroporto di Ulan Bator-Gengis Khan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aeroporto di Ulan Bator-Gengis Khan
Chinggis Khan International Airport.jpg
Il terminal
IATA ULN
ICAO ZMUB
Nome commerciale Чингис хаан олон улсын нисэх буудал
Descrizione
Tipo civile
Gestore Civil Aviation Authority of Mongolia
Stato Mongolia Mongolia
Provincia Ulan Bator
Altitudine AMSL 1 300 m
Coordinate 47°50′33″N 106°46′03″E / 47.8425°N 106.7675°E47.8425; 106.7675Coordinate: 47°50′33″N 106°46′03″E / 47.8425°N 106.7675°E47.8425; 106.7675
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Mongolia
ZMUB
ZMUB
Sito web www.mcaa.gov.mn/?new_lang=en
Piste
Orientamento (QFU) Lunghezza Superficie
14/32 3 100 x 45 asfalto/cemento
15/33 2 000 x 50 ghiaia

Dati estratti dall'AIP della Mongolia[1].

verificato il 18 aprile 2014

L'Aeroporto di Ulan Bator-Gengis Khan,[2] (IATA: ULNICAO: ZMUB) noto con il nome commerciale di Aeroporto Internazionale di Gengis Khan (in lingua mongola: Чингис хаан олон улсын нисэх буудал), è l'aeroporto principale della capitale mongola Ulan Bator ed è definito come internazionale dalla Mongolia Aeronautical Information Service. È il più grande impianto aereo del Paese e l'unica struttura ad offrire voli internazionali; è inoltre base principale delle operazioni per i vettori nazionali MIAT Mongolian Airlines, Eznis Airways e Aero Mongolia.

L'aeroporto è stato precedentemente noto come Aeroporto Buyant Ukhaa fino a quando, il 21 dicembre 2005, è stato rinominato Aeroporto Internazionale Gengis Khan per celebrare l'ottocentesimo anniversario della creazione di uno Stato della Mongolia.

Destinazioni[modifica | modifica wikitesto]

Compagnia Destinazioni
Aero Mongolia Altai, Bayankhongor, Cheongju, Choibalsan, Donoi, Hohhot, Hovd, Irkutsk, Mörön, Novosibirsk-Tolmačëvo, Ôlgij, Oyutolgoi, Ovoot, Tosontsengel, Ulaangom
Aeroflot Mosca-Šeremet'evo
Air China Pechino[3]
Eznis Airways Bayankhongor, Choibalsan, Dalanzadgad, Irkutsk [charter], Khovd, Mörön, Tosontsengel, Ölgii, Donoi, Outolgoi, Hailaar (Inner Mongolia, China), Ulaangom, Ulan-Ude [charter]
Japan Airlines Tokyo-Narita (charter stagionali)
Korean Air Seoul-Incheon[4]
MIAT Mongolian Airlines Pechino, Berlino-Tegel, Irkutsk [stagionale], Khovd, Mörön, Mosca-Šeremet'evo, Osaka-Kansai [stagionale], Seoul-Incheon, Tokyo-Haneda, Tokyo-Narita
Due MIAT Mongolian Airlines Boeing 737-800s presso l'aeroporto internazionale Chinggis Khaan
Vista aerea del sedime aeroportuale

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ZMUB — Ulaanbaatar/Chinggis Khaan, AIP for Mongolia
  2. ^ (EN) Civil Aviation Authority of Mongolia, INFORMATION OF AERODROMES, su AIP for Mongolia, http://ais.mcaa.gov.mn. URL consultato il 18 aprile 2014.
  3. ^ Airline Network, Air China. URL consultato il 2 aprile 2008.
  4. ^ Route Map / Worldwide Destinations / Ulaanbaatar, Mongolia, Korean Air. URL consultato il 2 aprile 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Il terminal aeroportuale

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]