Aegithina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Aegithina
Aegithina tiphia - 1700-1880 - Print - Iconographia Zoologica - Special Collections University of Amsterdam - UBA01 IZ16500029.tif
A. tiphia.
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Corvida
Superfamiglia Malaconotoidea
Famiglia Aegithinidae
Gray, 1869
Genere Aegithina
Vieillot, 1816
Specie

Aegithina (Vieillot, 1816) è un genere di uccelli passeriformi, l'unico ascritto alla famiglia Aegithinidae Gray, 1869[1].

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Illustrazione di A. tiphia (maschio in alto).

Il nome scientifico del genere, Aegithina, è un diminutivo di αιγιθος (aigithos, un uccello non meglio specificato menzionato da Aristotele ed altri autori classici dell'antica Grecia).

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di uccelli di piccole dimensioni (11–15 cm) dall'aspetto robusto e slanciato, muniti di piccola testa arrotondata con forte becco appuntito, ali arrotondate e coda dall'estremità squadrata.

Il piumaggio è generalmente giallo nella parte ventrale del corpo e verde oliva su quella dorsale, con ali e coda (e in un paio di specie anche calotta) più scure: il dimorfismo sessuale è ben evidente, con femmine più piccole e dalla colorazione più sobria rispetto ai maschi.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di uccelletti diurni e dalle abitudini di vita arboricole e sedentarie, che vivono in gruppetti familiari e si nutrono quasi esclusivamente d'insetti.
monogami, i maschi corteggiano le femmine con rituali elaborati (che comprendono una discesa dai rami "a foglia morta" con le penne arruffate) e collaborano con loro nelle operazioni legate alla riproduzione, covando solo durante il giorno.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Le quattro specie di iora vivono nel Sud-est asiatico e nel subcontinente indiano, dei quali popolano i margini della giungla decidua di pianura con canopia chiusa.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia è monotipica, con un singolo genere al quale vengono ascritte quattro specie[1]:

Famiglia Aegithinidae

La famiglia Aegithinidae fa parte della radiazione evolutiva australasiana di passeriformi, andando a formare un clade coi Malaconotidae e con l'enigmatico corvo calvo[2] e mostrando affinità anche coi Campephagidae e col falso zufolatore[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Aegithinidae, in IOC World Bird Names (ver 6.2), International Ornithologists’ Union, 2016. URL consultato il 6 maggio 2014.
  2. ^ (EN) Aegithinidae: Ioras, su TiF Checklist. URL consultato il 10 marzo 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli