Acido N-metil-D-aspartico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo recettore, vedi Recettore NMDA.
Acido N-metil-D-aspartico
NMDA.svg
NMDA2.png
Nome IUPAC
acido (2R)-2-(Metilamino)butandioico
Abbreviazioni
NMDA
Nomi alternativi
acido N-metilaspartico
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC5H9NO4
Massa molecolare (u)147.13 g mol−1
Aspettocristalli bianchi opachi
Numero CAS6384-92-5
PubChem22880
SMILESCNC(CC(=O)O)C(=O)O
Proprietà chimico-fisiche
Costante di dissociazione acida (pKa) a K2.206
Costante di dissociazione basica (pKb) a K11.791
Temperatura di fusione189-190 °C, 462-463 K, 372-374 °F
Proprietà tossicologiche
LD50 (mg/kg)137 mg kg−1 (intraperitoneale, topo)
Indicazioni di sicurezza
Frasi SS22, S24/25

L'acido N-metil-D-aspartico è un amminoacido agonista specifico dei recettori NMDA dell'acido glutammico, agonista fisiologico su tali recettori. La molecola è in grado di attivare solo i recettori NMDA, mentre non ha effetto sugli altri recettori dell'acido glutammico.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]