46 a.C.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il 46 a.C. (XLVI a.C. in numeri romani) è un anno del I secolo a.C.

46 a.C. negli altri calendari
Calendario gregoriano 46 a.C.
Ab Urbe condita 708 (DCCVIII)
Calendario armeno N.D.
Calendario bengalese N.D.
Calendario berbero 905
Calendario bizantino 5463 — 5464
Calendario buddhista 499
Calendario cinese 2651 — 2652
Calendario copto N.D.
Calendario ebraico 3714 — 3715
Calendario etiopico N.D.
Calendario induista
Vikram Samvat
Shaka Samvat
Kali Yuga

10 — 11
N.D.
3056 — 3057
Calendario islamico Jāhiliyya
Calendario persiano N.D.

Nota[modifica | modifica wikitesto]

Il 46 a.C. durò 445 o, secondo altre fonti, 446 giorni. Essendo l'ultimo anno prima dell'introduzione del Calendario Giuliano si rese infatti necessaria l'introduzione di 67 giorni, (oltre alla consueta introduzione del mercedonio dopo la metà di febbraio, che aggiungeva 22 o 23 giorni ad anni alterni) per compensare gli errori accumulati in passato e riportare l'equinozio primaverile al 25 marzo. Allo scopo furono aggiunti due mesi fra novembre e dicembre, uno di 33 giorni e l'altro di 34; motivo per cui il 46 a.C. fu soprannominato annus confusionis ("l'anno della confusione").

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Nati[modifica | modifica wikitesto]


Morti[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]