4ª Divisione fanteria "Littorio"

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
4ª Divisione fanteria "Littorio"
Distintivo Divisione d'assalto Littorio.svg
Descrizione generale
Attiva1936 - 1938
NazioneItalia Italia
ServizioFlag of Italy (1860).svg Regio esercito
TipoDivisione Motorizzata
Battaglie/guerreGuerra civile spagnola
Parte di
Reparti dipendenti
1º Rgt. fanteria d'assalto
2º Rgt. fanteria d'assalto "Osa l'inosabile"
Btg. mitraglieri divisionale "Volontari del Littorio"
3º Rgt. artiglieria divisionale
4ª Sez. sanità
4ª Sez. sussistenza
4ª Sez. CC.RR.
IV Autoreparto pesante
Comandanti
Degni di notaGen. D. Annibale Bergonzoli

Gen. Gervasio Bitossi

Voci su unità militari presenti su Wikipedia

La 4ª Divisione fanteria "Littorio" o Divisione d'assalto Littorio fu una divisione italiana del Regio Esercito, operativa durante la guerra civile spagnola.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Costituita da volontari del Regio Esercito la 4ª Divisione fanteria "Littorio" fu una divisione di fanteria completamente motorizzata. Si costituì come una delle quattro divisioni che andarono a formare il Corpo Truppe Volontarie durante la guerra civile spagnola.

Al suo rientro in Italia fu utilizzata per costituire la 133ª Divisione corazzata "Littorio".

Ordine di battaglia: 1937[modifica | modifica wikitesto]

  • 1º Reggimento di fanteria (su 3 btg): colonnello Daniele Pescarolo
    • batteria d'accompagnamento
    • sezione genio
  • 2º Reggimento di fanteria (su 3 btg)
    • batteria da 65/17
    • sezione genio
  • Battaglione mitraglieri divisionale
  • Reggimento di Artiglieria «Littorio»
    • due Gruppi da 100/17
    • una batteria da 20 mm.
  • Raggruppamento Carri d'assalto e autoblindo
    • Quattro compagnie carri L
    • una compagnia di autoblindo
    • una compagnia di motomitraglieri
    • una sezione controcarro da 47 mm.
    • una compagnia chimica lanciafiamme.

Ordine di battaglia: 1938[modifica | modifica wikitesto]

  • 1º Reggimento fanteria (Regio Esercito): Colonnello Mario Gloria
    • 4 battaglioni
    • batteria da 65/17
    • plotoni carri L
    • plotone artieri.
  • 2º Reggimento fanteria (CC.NN.): Ten. Col. F. Olivetti
    • «Ardente» seniore S. Giombini
    • «Inflessibile» seniore O. Bressan
    • «Lupi» seniore O. Olita
    • «Vampa» 1° seniore Mario Rizzo
  • Battaglione Arditi divisionale: Maggiore Ferrari
  • Battaglione mortai divisionale: Maggiore G. Amoroso
    • su 3 compagnie
  • Reggimento artiglieria divisionale: Col. Enrico Venditti
    • su tre gruppi più una batteria
    • una batteria antiaerea.
  • Battaglione genio divisionale

Comandanti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]