Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Ștei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ștei
comune
Ștei – Stemma
Ștei – Veduta
Localizzazione
Stato Romania Romania
Regione Wappen Großfürstentum Siebenbürgen.png Transilvania
Distretto Actual Bihor county CoA.png Bihor
Territorio
Coordinate 46°32′N 22°28′E / 46.533333°N 22.466667°E46.533333; 22.466667 (Ștei)Coordinate: 46°32′N 22°28′E / 46.533333°N 22.466667°E46.533333; 22.466667 (Ștei)
Altitudine 275 m s.l.m.
Superficie 6,57 km²
Abitanti 8 798 (2007)
Densità 1 339,12 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 415600
Fuso orario UTC+2
Cartografia
Mappa di localizzazione: Romania
Ștei
Ștei
Ștei – Mappa
Posizione del comune all'interno del distretto
Sito istituzionale
Ștei nella Mappa Giuseppina 1782-85

Ștei una città della Romania nel distretto di Bihor, nella regione storica della Transilvania.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La città si trova a 10 km da Vașcău e Nucet e a 20 km dal municipio Beiuș, nel sud-est della regione. Si estende su una superficie di 657 ettari. Si trova a circa 275 m s.l.m. È attraversato dal fiume Nero (in rumeno crişul Negru).

Clima[modifica | modifica wikitesto]

La temperatura media è di 9-10 °C. In inverno si è arrivato fino a -21,3 °C, in estate a +41,2 °C.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La località Ștei viene menzionata per la prima volta in documenti risalenti al 1580 sotto il nome di Skeey. Altri documenti antichi la menzionano sotto il nome di Skey (1588), Stey (1692), Stejj (1825), Stej (1851).

Mentre si costruiva la ferrovia che la collegava a Băița è stato scoperto un tesoro composto da varie monete ungare e serbe, datate intorno al XII- XIII secolo.

Durante la prima guerra mondiale sono caduti 7 uomini del posto, che vengono ricordati da una croce di marmo, posta nei pressi della chiesa. Il paese è stato liberato il 19 aprile 1919.

Durante la seconda guerra mondiale, nel settembre del 1944, il paese è stato bombardato dagli aerei tedeschi che attaccavano le truppe russe.

Nel luglio del 1956 la località fu dichiarata città.

Nei pressi della città vennero trovate delle miniere di uranio e l'estrazione intensiva di questo, che durò circa 10 anni, la portò alla prosperità. Il suo sviluppo è dovuto anche alla presenza dei militari sovietici. Ha portato il nome di Dr. Petru Groza dal 1958 all'aprile del 1989, fino al 1990 si chiamò Petru Groza. Da allora è chiamata Ștei.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

La città ha 2 chiese. La più antica fu costruita nel 1924 e nel 1971 fu decorata con affreschi.

Vicino alla città c'è un lago artificiale, immerso nella natura.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Agli inizi l'economia ruotava intorno al settore primario infatti si hanno delle testimonianze che attestano che nel 1937 c'erano: 207 contadini, 40 boscaioli e 3 fabbri. Solo dopo il 23 agosto 1944 il settore industriale assume maggiore importanza. L'economia della città si è sviluppata dagli anni '50, con l'estrazione dell'uranio, sotto il governo comunista. Quando la miniera fu chiusa rimasero comunque una fabbrica tessile e una di metalmeccanici. Il settore terziario è in continua espansione.

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

Ștei nel 2007 aveva una popolazione di 8.798 abitanti, con la seguente composizione per età:

  • 0-14 anni, 1410
  • 15-64 anni, 3215
  • 65 anni e oltre, 4625.

La maggior parte della popolazione è ortodossa.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Romania Portale Romania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Romania