Đuro Daničić

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Đuro Daničić

Đuro Daničić (Novi Sad, 1825Zagabria, 1882) è stato un filologo serbo.

Studioso grammatico e lessicale, divenne celebre per aver integrato con una traduzione in serbo del Nuovo Testamento l'opera di Vuk Stefanović Karadžić. Favorì ed auspicò un'unione tra Serbia e Croazia. Inoltre le opere di Danicic costituiscono un contributo importante per la storia e per lo studio delle lingue slave. Si ricordano Mala srpska gramatica (Piccola grammatica serba), Rat za srpski jezik i pravopis, Srpska sintasa, deo prvi e altre pubblicazioni.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L'enciclopedia, La biblioteca di Repubblica, 2003

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN54429844 · ISNI (EN0000 0001 0902 9537 · LCCN (ENn50039254 · GND (DE118986686 · BNF (FRcb15033926c (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie