Ötztaler Radmarathon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'Ötztaler Radmarathon (tedesco per maratona ciclistica della valle di Ötztal), o semplicemente Ötztaler, è una granfondo ciclistica che si disputa annualmente tra Austria e Italia.

Viene considerata la prova più dura della categoria, con oltre 230 km di lunghezza, quattro valichi alpini e 5500 metri di dislivello.[1][2]

Si disputa regolarmente dal 1982. I plurivincitori sono l'austriaco Ekkehard Dörschlag tra gli uomini e la svizzera Laila Orenos tra le donne con cinque affermazioni. I vincitori dell'edizione 2018 sono l'austriaco Mathias Nothegger e la svizzera Laila Orenos.[3]

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Partenza ed arrivo sono ubicati a Sölden. Il percorso si snoda per i primi 127 km in territorio austriaco, superando il Kühtai (18,5 km da Oetz al 6,5% di media, con punte al 18%) e il passo del Brennero (33 km da Innsbruck al 2% di media, con massime al 12%). Il tracciato prosegue in Trentino-Alto Adige, attraverso il passo di Monte Giovo (15,5 km da Vipiteno al 7,3% di media con punte al 12%) e il temibile passo del Rombo (28,7 km da San Leonardo in Passiria al 6,1% con pendenza massima del 14%). Scollinato l'ultimo passo, il percorso torna in Austria per gli ultimi 29 km fino a Sölden.[4][5]

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Maschile[modifica | modifica wikitesto]

Femminile[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]