Volenti non fit iniuria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La locuzione latina Volenti non fit iniuria, tradotta letteralmente, significa a chi acconsente, non si fa ingiuria.

Questo principio di diritto nega l’esistenza dell’offesa quando una persona ha consentito ad un’azione. Chi consente, non ha più diritto di lamentarsi.

In diritto penale la locuzione, espressa anche con l'espressione nulla iniuria in volentes, rappresenta una causa di giustificazione, codificata all'art. 50 del codice penale italiano secondo cui non è punibile chi lede o pone in pericolo un diritto con il consenso della persona che può validamente disporne.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]