Villanella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il ballo tradizionale calabrese (analogo alla tarantella), vedi Viddaneddha.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la forma poetica francese, vedi Villanelle.

In musica, la villanella o canzone villanesca è una forma di canzone profana nata in Italia nella prima metà del XVI secolo. Apparsa inizialmente a Napoli, influenzò la più tarda forma della canzonetta e – in seguito – del madrigale.

L'argomento delle villanelle era generalmente rustico, comico e spesso satirico: di frequente si parodiava il manierismo della musica di allora, frequente ad esempio nei madrigali. Lo schema delle rime nelle prime forme napoletane è in genere: abR abR abR ccR. La villanella divenne una delle forme musicali più popolari in Italia verso la metà del XVI secolo.

Le prime villanelle erano eseguite da tre voci a cappella. I primi compositori di villanelle furono i napoletani Giovanni Domenico da Nola, Giovan Tomaso di Maio e il ciociaro Giovanni Tommaso Cimello (didatta egli stesso a Napoli); più tardi si cimentarono in questa forma anche compositori di altre città, tra cui Adrian Willaert, Luca Marenzio, Adriano Banchieri, Orlando di Lasso e altri.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Gustave Reese, Music in the Renaissance. New York, W.W. Norton & Co., 1954. ISBN 0-393-09530-4
  • The New Harvard Dictionary of Music, ed. Don Randel. Cambridge, Massachusetts, Harvard University Press, 1986. ISBN 0-674-61525-5
  • Donna G. Cardamone, The Canzone Villanesca alla Napolitane and Related Forms, 1537-1570> (Ann Arbor: UMI Research Press, 1981). ISBN 0835711846.
  • Donna G. Cardamone, "The Debut of the Canzone Villanesca alla Napolitana." Studi Musicali 4 (1975): 65-75.
  • Donna G. Cardamone, "'Madrigali a Tre et Arie Napolitane' - a Typographical and Repertorial Study." Journal of the American Musicological Society 35, no. 3 (1982): 436-481.
  • Concetta Assenza, La canzonetta dal 1570 al 1615 (Lucca: LIM, 1997). ISBN 887096177X.
  • Donna Cardamone, Erotic jest and gesture in Roman anthologies of Neapolitan dialect songs, "Music & letters", LXXXVI 2005, n. 3, pp. 357-379.