Vetulicola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Vetulicola
Vetulicola species.jpg
Ricostruzione di Vetulicola rectangulata (in alto) e V. cuneata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa Bilateria
Superphylum Deuterostomia
Phylum Vetulicolia
Classe Vetulicolida
Ordine Vetulicolata
Famiglia Vetulicolidae
Genere Vetulicola

La vetulicola (gen. Vetulicola) è un organismo estinto, appartenente ai vetulicoli. Visse nel Cambriano inferiore (circa 520 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Cina.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questo animale possedeva un corpo composto da due parti distinte, di lunghezza approssimativamente uguale. La parte anteriore era rettangolare e chiusa in una struttura simile a un carapace, composta da quattro piastre cuticolari rigide, con una grande bocca al termine anteriore. La parte posteriore era snella, rivestita di cuticola e posta a livello del dorso. Lungo i lati dell'animale vi erano aperture appaiate che connettevano la faringe alla parte esterna del corpo. Queste strutture sono state interpretate come aperture branchiali primitive. Gli esemplari della specie più grande (Vetulicola gantoucunensis) potevano superare i 9 centimetri di lunghezza. La specie tipo, Vetulicola cuneata, era di poco più piccola (fino a 9 centimetri) e possedeva una bocca ben differenziata, mentre le altre specie erano molto più piccole e non possedevano un'apertura boccale così definita.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Descritta per la prima volta nel 1987, Vetulicola è stata originariamente assegnata ai crostacei, poiché si pensava fosse un artropode bivalve simile a Canadaspis e Waptia. Tuttavia, la mancanza di arti, la presenza di aperture branchiali e le quattro piastre del "carapace" erano caratteristiche molto diverse da quelle di qualunque altro artropode.

Ricostruzione di V. gantoucunensis

Vetulicola venne quindi attribuita ai deuterostomi, in un nuovo phylum (Vetulicolia) e, ovviamente, in un nuovo ordine e in una nuova famiglia (Shu et al., 2001) e più tardi si ipotizzò che i vetulicoli fossero una branca arcaica di deuterostomi specializzati (Shu, 2003). Altri studi indicano Vetulicola come un urocordato (Dominguez e Jefferies, 2003) o un artropode (Butterfield, 2003). Oltre alla specie tipo Vetulicola cuneata, sono da ricordare la grande V. gantoucunensis, V. monile e V. rectangulata.

Paleobiologia[modifica | modifica wikitesto]

Si suppone che Vetulicola fosse un lento nuotatore corazzato, che si nutriva filtrando acqua in cui erano presenti particelle di cibo. Potrebbe anche essere stato un organismo detritivoro.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Butterfield, Nicholas J. 2003. Exceptional Fossil Preservation and the Cambrian Explosion. Integrative and Comparative Biology. 43(1):166-177.
  • Dominguez, Patricio and Jefferies, Richard. 2003. Fossil evidence on the origin of appendicularians. International Urochordate Meeting 2003.
  • LUO, Huilin, FU, Xiaoping, HU, Shixue, LI, Yong, CHEN, Liangzhong, YOU, Ting and LIU, Qi. 2005. New Vetulicoliids from the Lower Cambrian Guanshan Fauna, Kunming.
  • Shu, D.-G., Conway Morris, S., Han, J., Chen, L., Zhang, X.-L., Zhang, Z.-F., Liu, H.-Q., Li, Y., and Liu, J.-N. 2001. Primitive Deuterostomes from the Chengjiang Lagerstätte (Lower Cambrian, China), Nature, 414:419-424. (November 11, 2001).
  • Shu, Degan. 2003. A paleontological perspective of vertebrate origin. Chinese Science Bulletin, Vol. 48 No. 8 725-735. April, 2003.