Upupa antaios

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Upupa gigante
Upupa antaios.JPG
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EX it.svg
Estinto [1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Bucerotiformes
Famiglia Upupidae
Genere Upupa
Specie U. antaios
Nomenclatura binomiale
Upupa antaios
Olson, 1975

L'upupa gigante (Upupa antaios Olson, 1975) è un uccello estinto della famiglia delle upupe.

Era una specie endemica dell'isola di Sant'Elena, nell'Oceano Atlantico meridionale.

In base agli studi delle sue ossa subfossili si è visto che questo animale era molto più grande rispetto ai suoi parenti africani ed eurasiatici; inoltre, quest'uccello era inadatto al volo.

Si nutriva probabilmente della forbicina gigante, un insetto di grosse dimensioni che viveva sulla stessa isola (dove presumibilmente vive a tutt'oggi, nonostante alcune fonti lo diano per estinto).

Probabilmente, molto similmente a quanto accadde ai vari uccelli inadatti al volo coi quali condivideva l'habitat (rallo di Sant'Elena, folaga di Sant'Elena), si estinse poco dopo l'arrivo dei primi coloni europei sull'isola nel 1502, incapace di sostenere la caccia da parte dei predatori introdotti come gatti, cani, volpi, maiali, ratti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Upupa antaios in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]