Tommy Gibbons

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Thomas J. Gibbons
Tommy Gibbons LOC.jpg
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 184 cm
Pugilato Boxing pictogram.svg
Dati agonistici
Categoria Pesi massimi
Ritirato 5 giugno 1925
Carriera
Incontri disputati
Totali 106
Vinti (KO) 96 (48)
Persi (KO) 5 (1)
Pareggiati 4
 

Thomas J. Gibbons (Saint Paul, 22 marzo 189119 novembre 1960) è stato un pugile statunitense.

La International Boxing Hall of Fame lo ha riconosciuto fra i più grandi pugili di ogni tempo.

Di famiglia di origine irlandese, era fratello maggiore del grande peso medio Mike Gibbons.

La carriera[modifica | modifica sorgente]

Professionista dal 1911, rimase imbattuto fino al 1920, pur avendo incontrato mitici campioni come Harry Greb, Billy Miske e Battling Levinsky, tutti sconfitti ai punti.

Solo Harry Greb e Billy Miske riuscirono a prendersi una rivincita, sconfiggendo Gibbons a loro volta ai punti, rispettivamente nel 1920 e nel 1922.

Il 7 luglio 1923 Gibbons sfidò il campione mondiale dei pesi massimi Jack Dempsey, in un incontro valido per il titolo, che fu vinto ai punti da Dempsey.

Il 31 maggio 1924, invece, Gibbons batté l'ex campione mondiale dei mediomassimi Georges Carpentier e, pochi mesi più tardi, il grande peso massimo afroamericano Kid Norfolk, per KOT al 3º round.

Gibbons si ritirò l'anno seguente dopo aver subito l'unica sconfitta per KO della sua carriera da parte di Gene Tunney, che poco più di un anno più tardi sarebbe diventato campione mondiale dei massimi.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 48589651 LCCN: n2002073610