Sonno ipnopompico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lo stato ipnopompico è lo stadio che porta dal sonno alla veglia. In tale fase, come pure in quella che viceversa porta dalla veglia al sonno (detta "stato ipnagogico"), il cervello può avere delle sensazioni, in particolare visive e uditive, che, pur non essendo reali, vengono percepite come tali anche in modo assai vivido. A volte si può essere lucidi mentalmente nel momento in cui si palesa una allucinazione visiva, potendo addirittura in taluni casi decidere in quell'istante cosa si vorrebbe che si raffigurasse o meno. Tali immagini vengono facilmente dimenticate, ma talvolta possono essere addirittura scambiate per esperienze realmente vissute.

Un esempio di queste fantasie è quella di essere chiamato da altre persone . Altre possono avere contenuti più insoliti e anche traumatici, come la presenza di uno o più intrusi in camera da letto o addirittura l'esperienza di un rapimento da parte di alieni, alla quale potrebbe contribuire anche l'impossibilità di muoversi causata dal fenomeno della paralisi nel sonno.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]