Sinagoga di Reggio Emilia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 44°41′59.5″N 10°37′42.74″E / 44.69986°N 10.62854°E44.69986; 10.62854

Sinagoga di Reggio nell'Emilia
la sinagoga di via dell'Aquila
la sinagoga di via dell'Aquila
Stato Italia Italia
Regione Emilia-Romagna
Località Reggio nell'Emilia
Religione Ebraismo
Architetto Pietro Marchelli
Stile architettonico Neoclassico
Completamento 1856

La sinagoga di Reggio nell'Emilia si trova in via dell'Aquila, nell'area del ghetto in cui gli ebrei reggiani furono rinchiusi nel 1671.

L'edificio[modifica | modifica sorgente]

L'edificio neoclassico venne disegnato nel 1856 dall'architetto reggiano Pietro Marchelli sul luogo dove dal 1672 era già in funzione una precedente sinagoga. All'edificio - così come consentiva il nuovo clima di libertà dell'emancipazione - fu data una elegante ed ampia facciata e un luminoso interno monumentale, decorato con colonne e affreschi.

La sinagoga venne seriamente danneggiata da un bombardamento alleato durante la seconda guerra mondiale, che ne fece crollare la volta a padiglione. Dal dopoguerra, data l'esiguità del numero degli ebrei residenti in città, l'edificio non è più officiato. Gli antichi arredi, con il bellissimo aron in marmo scolpito, furono rimossi e trasferiti in Israele nella sinagoga di Kiriat Shmu 'el (Haifa), dove si trovano tuttora. L'edificio, utilizzato anche come tipografia, rimase in stato di degrado per molti anni.[1]

La finestra della sinagoga

Il 7 settembre 2008 in occasione della IX Giornata Europea della Cultura Ebraica la sinagoga viene riaperta dopo un accurato restauro, che ha restituito lo splendore dell'interno neoclassico, anche se purtroppo spoglio dei suoi arredi originari. Alla cerimonia parteciparono il sindaco di Reggio nell'Emilia e la presidentessa della comunità ebraica di Modena e Reggio nell'Emilia Sandra Eckert. L'antico edificio sinagogale è oggi utilizzato come una sala pubblica per concerti, mostre e presentazioni.

Altre immagini[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Annie Sacerdoti, Guida all'Italia ebraica, Marietti, genova 1986.
ebraismo Portale Ebraismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ebraismo