San Virginio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Virginio

Martire

Venerato da Chiesa cattolica
Ricorrenza 22 aprile
Patrono di Cherasco

San Virginio è venerato come santo dalla Chiesa cattolica.

Secondo la tradizione popolare, Virginio sarebbe stato un Legionario romano martirizzato insieme a Sant'Euflamia. In realtà, non solo non sembrano esserci evidenze di una sua esistenza storica, ma il suo nome non è nemmeno citato nel Martirologio Romano[1].

Nel 1623 papa Gregorio XV donò alla parrocchia di Cherasco i resti, o presunti tali, dei martiri Virginio ed Euflamia, fino a quel momento conservati nell'antico cimitero di Santa Priscilla, a Roma. Il corpo di Virginio venne da allora custodito sotto l'altare maggiore della chiesa di San Pietro, mentre i due santi venivano proclamati patroni del paese[2].

San Virginio viene tradizionalmente ricordato dalla Chiesa cattolica il 22 aprile[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Martirologio. URL consultato il 09/09/2009.
  2. ^ Parrocchia di San Pietro - Diocesi di Alba. URL consultato il 09/09/2009.
  3. ^ Virginio. URL consultato il 09/09/2009.