Ruaidri mac Tairrdelbach Ua Conchobair

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ruaidrí mac Tairrdelbach Ua Conchobair (anglicizzato in Rory O'Connor; ... – 1198) è stato re del Connacht e re supremo d'Irlanda.

Era figlio di Tairrdelbach mac Ruaidri Ua Conchobair (anglicizzato in Turlough O'Connor), re del Connacht, re supremo dal 1151 al 1154.

Il suo "perseguitare" Dermot MacMurrough del Leinster fornì il pretesto ai Normanni per invadere l'Irlanda e, ricacciato a ovest del fiume Shannon si sottomise a re Enrico II d'Inghilterra col Trattato di Windsor che fu negoziato dall'arcivescovo di Dublino, Lorenzo O'Toole. In base a questo accordo mantenne il controllo del Connacht come vassallo del sovrano inglese, dominando su tutti i re e i capi dell'Irlanda. In cambiò dovette pagare un tributo annuale, fino a quando l'accordo non sfumò e scoppiò una nuova guerra coi Normanni. Fu spodestato dal figlio Conchobar Maenmaige Ua Conchobhair nel 1186 e scacciato nel Munster. Alla morte di Conchobar nel 1189 i Sil-Murray lo avrebbero richiamato sul trono. Ma non riuscì a ristabiliare appieno il suo precedente potere. Secondo gli Annali dei Quattro Maestri morì nel 1198 e venne sepolto a Clonmacnoise, nel lato nord dell'altare della chiesa.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]


Predecessore Re del Connacht Successore
Toirdhealbhach Ua Conchobhair 1156-1186 Conchobar Maenmaige Ua Conchobhair
Predecessore Re supremo d'Irlanda Successore
Muirchertach MacLochlainn 1166-1198 titolo vacante