Robert Jungk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Robert Jungk, nato Robert Baum (Berlino, 11 maggio 1913Salisburgo, 14 luglio 1994), è stato un giornalista e saggista austriaco.

Studioso di futurologia, con particolare interesse ai rischi legati alle armi nucleari, è autore di saggi d'inchiesta, tra cui II futuro è già cominciato (Die Zukunft hat schon begonnen, 1952) e Gli apprendisti stregoni (Heller als tausend Sonnen, 1956), di successo internazionale.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Enzo Biagi, Quante storie, Rizzoli, 1989, pp. 25-26. ISBN 88-17-85322-4.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]