Pirámide de Garcilaso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pirámide de Garcilaso
Stato Perù Perù
Altezza 5.885 m s.l.m.
Catena Cordillera Blanca, Ande
Coordinate 8°58′31.04″S 77°37′14.38″W / 8.97529°S 77.62066°W-8.97529; -77.62066Coordinate: 8°58′31.04″S 77°37′14.38″W / 8.97529°S 77.62066°W-8.97529; -77.62066
Data prima ascensione 29 maggio 1957
Autore/i prima ascensione G. Hauser, B. Huhn e H. Wiedmann
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Perù
Pirámide de Garcilaso

La Pirámide de Garcilaso è una montagna della Cordillera Blanca, nelle Ande peruviane.

Aspetto fisico[modifica | modifica sorgente]

La Pirámide de Garcilaso (5.885 m) fa parte di un massiccio montuoso, chiamato Macizo del Huandoy, situato nella parte centro-settentrionale della Cordillera Blanca. La montagna si presenta dal suo lato nord-ovest come un'imponente piramide; sulla sua cresta settentrionale si alza un'altra vetta dalla forma simile, la Pirámide Norte (5.700 m). Nonostante sia attorniata nel massiccio da montagne più alte, la sua fama è dovuta alla spettacolare forma, al pari di altre montagne della stessa catena montuosa come l'Alpamayo, l'Artesonraju e il Taulliraju[1].

Origine del nome[modifica | modifica sorgente]

Il suo nome deriva dalla sua particolare forma e da un omaggio allo scrittore di origine inca Garcilaso de la Vega, narratore della forma di vita e di governo del popolo inca[2].

Alpinismo[modifica | modifica sorgente]

I primi a raggiungere la cima furono i tedeschi Günter Hauser, Bernhard Huhn e Horst Wiedmann il 29 maggio 1957 proprio dal lato nord-ovest[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tomé, op. cit., pag. 102
  2. ^ Tomé, op. cit., pag. 102
  3. ^ American Alpine Journal – 1958. URL consultato l'08-12-2009.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Montagna Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Montagna