Peacelink

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Logo dell'associazione PeaceLink

Peacelink è una storica associazione eco-pacifista che dalla sua nascita, avvenuta nel 1991, si propone di fornire informazioni trasparenti sulle guerre e sulle iniziative nonviolente.

Cominciò nel 1991 come rete di BBS per lo scambio di messaggi telematici (sull'esempio di Fidonet, con cui condivideva vari nodi), mentre ora gestisce un portale molto visitato.

PeaceLink significa "legame di pace". Nel 1996 la sua storia è stata pubblicata sul libro Telematica per la pace edito da Apogeo, scritto da Carlo Gubitosa, Enrico Marcandalli ed Alessandro Marescotti.

Il sito web è basato sul software PhPeace, realizzato da Francesco Iannuzzelli. Sia i redattori, come i tecnici, non percepiscono contributi: l'intera attività si configura come "volontariato dell'informazione".

Attualmente PeaceLink è impegnata anche su questioni ambientali e recentemente ha avviato campagne sull'inquinamento a Taranto da diossina, benzo(a)pirene, mercurio e arsenico.

PeaceLink svolge attività di supporto a iniziative umanitarie e di solidarietà internazionale, in particolare a favore dell'Africa più povera. Ha sostenuto le iniziative del missionario comboniano Renato Kizito Sesana e della dottoressa Chiara Castellani.

Nell'agosto del 2012 alla redazione del sito web si aggiunge un nuovo strumento di comunicazione, la web tv che parte in via sperimentale. Peacelink On Air oggi trasmette sul canale 24 ore su 24 contenuti video con le stesse tematiche della redazione web e trasmette in diretta eventi come conferenze stampa, incontri, convegni e forum, in diversi luoghi d'Italia. Diverse agenzie e testate nazionali hanno utilizzato le dirette sul canale web di Peacelink per ribattere velocemente le informazioni diramate.

Libri di PeaceLink[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]