Paulo Renato Holvorcem

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Asteroidi scoperti[1][2]: 187
42354 Kindleberger[3] 12 febbraio 2002
42365 Caligiuri[3] 12 febbraio 2002
46441 Mikepenston[3] 10 giugno 2002
46442 Keithtritton[3] 12 giugno 2002
48300 Kronk[3] 11 giugno 2002
51983 Hönig[3] 19 settembre 2001
52005 Maik[3] 8 febbraio 2002
52057 Clarkhowell[4] 15 agosto 2002
55331 Putzi[3] 21 settembre 2001
55555 DNA[3] 19 dicembre 2001
64070 NEAT[3] 24 settembre 2001
65100 Birtwhistle[3] 8 febbraio 2002
68448 Sidneywolff[3] 18 settembre 2001
77870 MOTESS[3] 16 settembre 2001
83360 Catalina[3] 16 settembre 2001
89956 Leibacher[3] 6 giugno 2002
123860 Davederrick[4] 16 febbraio 2001
131186 Pauluckas[4] 16 febbraio 2001
158520 Ricardoferreira[3] 19 marzo 2002

Paulo Renato Holvorcem (1967) è un'astrofilo brasiliano, noto per essere tra i più prolifici scopritori di asteroidi.

Il Minor Planet Center gli accredita la scoperta di 188 asteroidi, la maggior parte delle quali in condivisione con Charles W. Juels o Michael Schwartz, effettuate tra il 1998 e il 2003.[5]

Ha inoltre coscoperto le comete C/2002 Y1 Juels-Holvorcem, il 28 dicembre 2002, e C/2005 N1 Juels-Holvorcem, il 30 giugno 2005, con Charles W. Juels e la cometa C/2011 K1 Schwartz-Holvorcem, il 26 maggio 2011, con Michael Schwartz.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Per la coscoperta delle due comete è stato insignito, nel 2003 e nel 2006 con il Edgar Wilson Award[6].

Gli è stato dedicato l'asteroide 13421 Holvorcem.[7]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Lista alfabetica degli scopritori di asteroidi, IAU Minor Planet Center. URL consultato il 19 ottobre 2012.
  2. ^ Dati aggiornati al 19 ottobre 2012. Nell'elenco appaiono solamente gli asteroidi con denominazione definitiva.
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p In collaborazione con Charles W. Juels
  4. ^ a b c In collaborazione con Michael Schwartz
  5. ^ Lista alfabetica degli scopritori di asteroidi, IAU Minor Planet Center. URL consultato il 28-11-2010.
  6. ^ (EN) The Edgar Wilson Award Recipients
  7. ^ Lutz D. Schmadel, Dictionary of minor planet names (pagina 799). URL consultato il 28-11-2010.