Paris (musical)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Paris è una musical con musica di Cole Porter e libretto di Martin Brown.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La prima assoluta è stata al Nixon's Apollo Theatre di Atlantic City il 6 febbraio 1928, all'Adelphi Theatre di Filadelfia (Stati Uniti d'America) il 13 febbraio, al Wilbur Theatre di Boston il 7 maggio ed al Poli Theatre di Washington il 30 settembre. La commedia debuttò l'8 ottobre del 1928 al Music Box Theatre per il Broadway theatre e chiuse l'23 marzo 1929 dopo 195 repliche. La regia dello spettacolo fu affidata a Red Stanley. Fra gli interpreti originali ricordiamo Irene Bordoni e Arthur Margetson. Fra le canzoni più popolari di questa produzione ricordiamo Let's Do It, Let's Fall in Love e Let's Misbehave che, malgrado fosse stata eliminata dalla produzione dopo poche repliche, ottenne un grande successo commerciale.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Cora Sabot, una ricca americana dai modi schietti e sbrigativi, raggiunge il figlio in vacanza a Parigi con lo scopo di dissuaderlo dallo sposare Vivienne Rolland una popolare ballerina francese.

Numeri musicali[modifica | modifica sorgente]

  • Two Little Babes in the Wood
  • Don't Look at Me That Way
  • Let's Do It, Let's Fall in Love
  • Vivienne
  • The Heaven Hop

Numeri musicali eliminati durante il rodaggio dello show o subito dopo il debutto a New York:

  • Quelque-Chose (eliminata subito dopo il debutto a New York, originariamente scritta per Greenwich Village Follies)
  • Let's Misbehave (eliminata subito dopo il debutto a New York, venne sostituita da Let's Do It, Let's Fall in Love)
  • Which (eliminata durante i rodaggio dello show)
  • Dizzy Baby (scritta per lo show ma mai utilizzata)
  • Bad Girl in Paree (scritta per lo show ma mai utilizzata)
  • When I Found You (scritta per lo show ma mai utilizzata)
  • Blue Hours (scritta per lo show ma mai utilizzata)